Dl Sostegni bis, Siracusano: "Più risorse per città portuali, aiutiamo economia e turismo" :ilSicilia.it
Messina

emendamento della deputata di FI

Dl Sostegni bis, Siracusano: “Più risorse per città portuali, aiutiamo economia e turismo”

di
10 Giugno 2021

“Ho presentato – insieme ai colleghi di Forza Italia Mauro D’Attis, Alessandro Battilocchio e Maria Spena – un importante emendamento al decreto Sostegni bis per aumentare in modo consistente il fondo ristori a favore delle città portuali”. Lo ha reso noto la parlamentare messinese di Forza Italia, Matilde Siracusano.

“Già nell’ultima legge di Bilancio – evidenzia l’on. Siracusano – era già stata approvata una mia proposta che istituiva un fondo di 5 milioni di euro per le città portuali – tra le quali la mia Messina – che hanno subito gravi perdite a causa del crollo del turismo croceristico durante questi mesi di emergenza pandemica. Adesso, questo nuovo emendamento punta a incrementare ulteriormente quel fondo, anche perché i danni economici per le città e per le attività coinvolte in questo specifico settore sono stati di gran lunga superiori alle previsioni”.

“Bisogna intervenire in modo tempestivo e deciso. Con la ripartenza del turismo avremo senza alcun dubbio una boccata d’ossigeno, ma tante realtà hanno bisogno di aiuti per ripartire senza alcun freno”,  conclude.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

La Repubblica compie 75 anni!

Una delle cause principali delle difficoltà in cui versa il Paese, segnato da uno sbandamento anche morale, da una involuzione culturale e civile, nasce sicuramente dall’avere smarrito il senso di questa data, da un affievolirsi dei valori che sono stati alla base della nascita della Repubblica

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin