''Dolcemente Festival'', a Castelbuono l'evento sulle eccellenze culinarie siciliane :ilSicilia.it
Palermo

Sabato 14 e domenica 15 dicembre

”Dolcemente Festival”, a Castelbuono l’evento sulle eccellenze culinarie siciliane

di
6 Dicembre 2019

Il borgo di Castelbuono, in provincia di Palermo, si prepara per un weekend delizioso. Il 14 e 15 dicembre appuntamento con ”Dolcemente Festival”, con degustazione di specialità natalizie e prodotti dolciari, ma anche mercatini di Natale, visite guidate e zampognari per le vie del centro storico.

Tra luci e tradizioni culinarie, nel cuore delle Madonie, si aprirà il sipario per lo strepitoso evento. Manifestazione che promuove anche le eccellenze del nostro territorio, come ad esempio il tartufo delle Madonie.

IL PROGRAMMA

SABATO 14

Ore 11.00 Apertura stand – Ore 01.00 Chiusura stand

Ore 10.00 – 13.00 Carretto di Natale per le Vie del centro storico e apertura Casetta di Babbo Natale

Ore 10.30 – 13.00/17.30 – 22.30 – Mostra personale d’arte di Francesco Licciardi – Aula consiliare

Ore 9.00 – 13.00 / 15.00 – 19.00 – Mostra Fotografica sul Tartufo delle Madonie – Museo Naturalistico F. M. Palumbo

Ore 15.00 – 17.00 I Zampognari in giro per le vie del corso

Ore 15.00 – 19.00 Carretto di Natale per le Vie del Paese e apertura Casetta di Babbo Natale

Ore 21.30 Premio Castelbuono – Eccellenze & Contaminazioni di Castelbuonesità a cura del periodico Supra u Pont con Presentazione dell’Inno delle Madonie – Museo Naturalistico F. Minà Palumbo – Sala Conferenze “ Michele Morici”
Spettacolo musicale Inno delle Madonie “Petri priziusi”

CastelbuonoDOMENICA 15

Ore 09.00 Apertura stand – Ore 00.00 Chiusura stand

Ore 10.30 – 13.00/17.30 – 22.30 – Mostra personale d’arte di Francesco Licciardi – Aula consiliare

Ore 9.00 – 13.00 / 15.00 – 19.00 – Mostra Fotografica sul Tartufo delle Madonie – Museo Naturalistico F. M. Palumbo

Ore 10.00 – 13.00 Carretto di Natale per le Vie del centro storico e apertura Casetta di Babbo Natale

Ore 11.00 – Convegno “La risorsa Tartufo, sulle Madonie” – Sala Conferenze Michele Morici Museo Naturalistico F. M. Palumbo
Relatore: Prof. Giuseppe Venturella, docente presso il Dipartimento di Scienze Agrarie Alimentari e Forestali di Palermo – Saluti del Sindaco,del Prof. Schicchi e del direttore Toscano.

Ore 11.30 – Spettacolo di Teatro di strada “In valigia” Ass. Kiklos – Piazza Margherita

Ore 11.00 – 12,30 I Zampognari in giro per le vie del corso

ore 12:00- 13:30 Giro per il corso con canti natalizi della Banda “Loreto Perrini – Ass. “G. Verdi”

Ore 15.00 – 19.00 Carretto di Natale per le Vie del Paese e apertura Casetta di Babbo Natale

Ore 15.30 – Concerto di Natale 2019 – Piazza Margherita a cura dei musicisti di Arti Musicali Primo Spazio di Castelbuono

Ore 15.00 – Artisti di strada “I Fuocolesi” Spettacolo “Mujeres”- Piazza Castello

Ore 16.00 – Artisti di strada “I Fuocolesi” Spettacolo “Storia di una Storia” – Piazza Castello

Ore 16.00 – Spettacolo di Teatro di strada “In valigia” Ass. Kiklos – Piazza Margherita

Ore 15.00 – 17.00 I Zampognari in giro per le vie del corso

Ore 17.00 – Artisti di strada “I Fuocolesi” Spettacolo “Mujeres”– Piazza Castello

Ore 18.00 – Artisti di strada “I Fuocolesi” Spettacolo “Storia di una Storia” – Piazza Castello

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Una estate ricca di novità

L'estate è da sempre una stagione in cui i palinsesti delle tv in chiaro sono pieni di repliche di film e programmi tv. Film come Lo squalo, Pretty woman e la saga della Principessa Sissi sono delle presenze quasi costanti nelle programmazioni estive di molte tv

Blog

di Renzo Botindari

Election Day! Che bella parola

Nessuno mette in discussione che la nostra classe politica sappia fare dialettica e litigare a difesa delle proprie posizioni, o sappia addirittura demonizzare l’avversario, ma alla fine della elezioni chi uscirà vincitore dovrà governare

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Primarie: un pasticcio alla siciliana

Nelle settimane scorse mentre dirigenti del PD siciliano si sbracciavano per spingere i propri iscritti e simpatizzanti a partecipare alle primarie e sostenere con il voto Caterina Chinnici, la candidata del partito, a Roma si consumava l’esperienza del governo Draghi.