Domani il Palermo vola ad Empoli per un altro delicato scontro salvezza :ilSicilia.it
Palermo

Sia Corini che Martusciello preferiscono non pensarte al mercato

Domani il Palermo vola ad Empoli per un altro delicato scontro salvezza

di
6 Gennaio 2017

Nell’anticipo di domani alle ore 18, il Palermo di Eugenio Corini farà visita all’Empoli in una delicata sfida salvezza; i toscani potranno contare sull’apporto del pubblico di casa, del Castellani, per cercare di non fare avvicinare i rosanero. Solo quattro i punti di distanza tra le due squadre ma la bagarre in coda riguarda anche le voglie di rivalsa di Pescara e Crotone, impegnate rispettivamente con Fiorentina e Lazio domenica.

L’allenatore del Palermo Corini cerca di non appesantire il clima ma prima ricorda lo storico capitano rosanero Enzo Benedetti, scomparso martedì scorso. “Vorrei rivolgere un pensiero a Enzo Benedetti, fare le condoglianze alla famiglia e ringraziare la società che lo ha ricordato nel modo opportuno, visto che domani scenderemo in campo con il lutto al braccio. Il fatto che una città abbia memoria storica è importante“. Anche l’attuale tecnico rosanero è tra gli storici capitani del club e, dopo aver ricordato Benedetti (il secondo di sempre nella classifica delle presenza dopo Roberto Biffi), parla dell’anticipo di domani alle 18 al Castellani. “Che sia una partita molto importante mi sembra ovvio ed è giusto sottolinearlo – continua Corini – però non è decisiva, comunque vada mancherebbero ancora 19 partite. Raggiungere l’Empoli è il nostro obiettivo, cercheremo come sempre di preparare la partita per fare risultato e vincere“. Il Palermo viene da un pareggio che la contendente Pescara ha raggiunto in pieno recupero grazie ad un (netto) calcio di rigore trasformato da Biraghi; la condizione dei giocatori ed il loro morale sembrano buoni e Corini chiede una prova di aggressività.

Il mercato è aperto ma ancora non si parla di rinforzi concreti per i rosa ma Corini non si sbilancia: “Le dinamiche del mercato e le situazioni oggettive non le posso conoscere, quindi mi concentro sul lavoro, sui risultati da ottenere per alimentare questa speranza che abbiamo acceso con 4 punti nelle ultime due partite“.

martuscielloCerto è che le prestazioni contro Fiorentina, Genoa e Pescara fanno ben sperare ma l’allenatore dell’Empoli Giovanni Martusciello (nella foto) crede nella sua squadra. “C’è lo stimolo di tornare a giocare per raccogliere punti e arrivare alla salvezza. Come sosta è decisamente più anomala rispetto alle altre perché non ci ha permesso di tenere i giocatori in campo – ha spiegato il tecnico dell’Empoli nella conferenza stampa della vigilia -. Non sarà una partita decisiva, dovremo affrontare i rosanero come affrontiamo tutte le altre squadre. Abbiamo tante motivazioni, è una gara importante, ma non dobbiamo guardare la classifica, sappiamo che dall’altra parte troveremo un buon avversario. Mi aspetto un Palermo – conclude Martusciello – che ci darà del filo da torcere, le difficoltà saranno notevoli anche perché loro, se non sbaglio, hanno conquistato 9 punti su 10 fuori casa“. Non pensa al mercato Martusciello che dovrebbe proporre dall’inizio l’ex di turno Levan Mcheldlidze, che farà coppia in avanti con Marilungo, mentre tra i rosa tornano in forma Gonzalez, già in campo contro il Pescara, e Bruno Henrique, reduce da un intervento alla mano. Indisponibili per l’Empoli Zambelli, l’ex Gilardino, Costa e Barba, il Palermo invece dovrà fare a meno di Andelkovic.

Probabili formazioni:

Empoli (4-3-1-2) 28 Skorupski – 2 Laurini, 13 Veseli, 6 Bellusci, 21 Pasqual – 32 Krunic, 8 Dioussè, 11 Croce – 10 Saponara – 89 Marilungo, 99 Mcheldlidze.  All: G. Martusciello

Palermo (3-4-2-1) 1 Posavec – 15 Cionek, 12 Gonzalez, 6 Goldaniga – 3 Rispoli, 28 Jajalo, 14 Gazzi, 19 Aleesami – 25 Henrique, 21 Quaison – 30 Nestorovski.  All. E. Corini

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Cosa succederà dopo Orlando?

Un articolo di Maurizio Zoppi per IlSicilia.it ha sollevato un problema molto importante per la città di Palermo. Chi sarà il successore di Orlando e, soprattutto, che succederà dopo Orlando?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.