Donna disabile violentata all'Oasi di Troina, il test del Dna conferma la paternità del dipendente :ilSicilia.it
Enna

Le indagini

Donna disabile violentata all’Oasi di Troina, il test del Dna conferma la paternità del dipendente

di
27 Ottobre 2020

Confermata la paternità dell’operatore socio sanitario dell’Irccs Oasi di Troina (Enna) accusato di aver violentato, e messo incinta, durante il lockdown, un’ospite disabile della struttura. La comparazione del Dna dell’indagato con quello del nascituro, disposta dai pm Stefania Leonte e Orazio Longo della Procura di Enna diretta da Massimo Palmeri, ha confermato una compatibilità del 99,9%.

L’esame è stato effettuato grazie ad una complessa estrapolazione del Dna del bambino con tecniche di analisi all’avanguardia da effettuare sul sangue della mamma. Un’altra comparazione, per motivi medico legali, sara effettuata al momento della nascita. L’uomo, 39 anni, arrestato il 7 ottobre e tuttora in carcere, è accusato di violenza sessuale aggravata dall’aver commesso il fatto ai danni di una donna disabile e nel momento in cui gli era affidata.

Il risultato dell’esame, condotto dalla polizia scientifica e dall’Eurofins Genoma Group srl, secondo la procura, “permette di escludere la responsabilità, ad oggi, di altri soggetti e rafforza l’ipotesi che l’indagato abbia reiterato nel tempo il reato di violenza sessuale. Proprio i medici ginecologi, interpellati dagli investigatori della Polizia di Stato, escludono che vi sia stato un unico rapporto sessuale. Difatti, seppur possibile, è altamente improbabile che l’indagato abbia consumato, contro la volontà della vittima, un solo atto sessuale”.

© Riproduzione Riservata

‘La caduta, eventi e protagonisti in Sicilia: 1972-1994’: l’analisi di Calogero Pumilia

Calogero Pumilia, per oltre vent’anni deputato democristiano, nel suo “La Caduta. Eventi e protagonisti in Sicilia 1972-1994“, in libreria in questi giorni, ci offre un contributo in questo senso regalandoci una lettura dal di dentro che consente di farci scoprire come molte leggende metropolitane, spacciate per verità storica, debbano essere riviste.
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Giotto e i Messicani

Non chiedetevi “cosa potete fare per il vostro paese” ma solamente “A cu appartieni?”. Lo scoglio insulare dove si infrange quello che potrebbe essere il nostro "sogno americano".
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin