Donne e minori, un nuovo centro di assistenza aprirà ad Enna :ilSicilia.it
Enna

Firmata l'intesta per usare l'ex ospedale

Donne e minori, un nuovo centro di assistenza aprirà ad Enna

di
28 Gennaio 2021

Aprirà un centro di assistenza per donne e minori vittime di violenza in quella che fu la prima sede dell’ospedale di Enna, grazie alla Fondazione Terzo Pilastro – Internazionale, presieduta dal cittadino onorario Emmanuele Francesco Maria Emanuele.

È stata firmata, infatti, una convenzione tra il Comune di Enna, rappresentato per l’occasione dal sindaco Maurizio Dipietro e dal dirigente dell’Ufficio Tecnico Comunale, Nuccio Russo, e l’Asp 4 di Enna, rappresentata dal direttore generale Francesco Iudica, per l’uso dell’edificio storico del vecchio ospedale, nella parte alta della città.

Sono davvero lieto dell’intesa raggiunta tra l’Asp ed il Comune di Enna – ha dichiarato Emanuele – perché quest’atto formale ci consente di avviare in concreto, congiuntamente all’Amministrazione comunale, un progetto al quale tengo particolarmente, ovvero la creazione di una Casa di accoglienza per le donne vittime di maltrattamenti e per i loro bambini ad Enna, città alla quale sono particolarmente legato. Si tratta di un’iniziativa che ritengo doverosa per un’istituzione, quale è la Fondazione Terzo Pilastro – Internazionale che mi onoro di presiedere, da sempre attenta alle esigenze dei territori del Meridione con particolare riguardo alle gravi problematiche sociali, tra cui la violenza su donne e bambini, che affliggono la nostra epoca”.

Questo atto consentirà alla nostra città di dotarsi di un punto di riferimento nella tutela dei diritti di donne e bambini in difficoltà grazie al fondamentale apporto, della Fondazione di cui e’ presidente Emmanuele Francesco Maria Emanuele, cittadino onorario ennese, mecenate e grande promotore di importanti opere benefiche in Italia e nel mondo. Ancora una volta il professore Emanuele torna così a prendersi cura della nostra città con un nuovo importante impegno a sostegno, in questo caso, delle donne e dei bambini vittime di maltrattamenti, consentendo altresì il recupero di un importante pezzo del patrimonio immobiliare storico della nostra città”.

Anche il Direttore Generale dell’Asp di Enna ha voluto commentare l’avvenuta firma sottolineando come “ci sia grande soddisfazione da parte dell’Asp che, di fatto, restituisce alla fruizione collettiva una parte di un bene storico che è un patrimonio pubblico a tutti gli effetti. In questo senso intendiamo continuare a procedere, affinché altri ulteriori parti del patrimonio immobiliare facente parte della struttura dell’ex ospedale possa tornare presto alla pubblica fruizione“.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Alpha Tauri
di Manlio Orobello

Vaccini, basta chiacchiere!

La consueta girandola dei colori delle regioni italiane colpisce ancora. Sembra di guardare dentro un caleidoscopio nel quale le forme ed i colori cambiano ad ogni movimento dell’oggetto

In ricordo del Gattopardo: un romanzo che ci aiutò a capire la Sicilia e i siciliani

L’11 novembre 1958, usciva per i tipi della casa editrice Feltrinelli, Il Gattopardo, capolavoro e unico romanzo di Giuseppe Tomasi principe di Lampedusa. Il successo editoriale, in parte inaspettato, fu eccezionale, le edizioni si susseguirono una dopo l’altra con un ritmo che si riscontra in pochissimi casi per quanto riguarda il nostro panorama editoriale
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin