15 Ottobre 2019 - Ultimo aggiornamento alle 19.18
Palermo

la turista ha ringraziato gli agenti

Dopo il tam tam su Facebook, arrestato lo scippatore di turisti a Palermo | VIDEO

2 Ottobre 2018

GUARDA IL VIDEO IN ALTO

La polizia ha acciuffato lo scippatore immortalato da un video che in questi giorni era diventato virale sui social network.

Ieri sera, nei pressi di via Brigata Aosta, ha individuato e fermato Roberto Sammartino, pregiudicato palermitano di anni 46, ritenuto l’autore di un furto con strappo perpetrato in centro nei giorni scorsi ai danni di una turista statunitense. Contestata all’uomo anche la violazione delle prescrizioni imposte dalla misura della Sorveglianza Speciale cui era sottoposto.

L’arresto è avvenuto nell’ambito di preordinati servizi di controllo del territorio posti in essere dagli Agenti della Sezione “Investigativa del Commissariato di P.S. “Libertà. L’attività ha avuto origine nelle prime ore della mattinata del 27 settembre, allorché alcuni poliziotti, attraverso la visione del filmato riportante l’episodio criminale in argomento (diffuso “on line” da varie testate d’informazione), hanno ritenuto di riconoscere l’autore nel Sammartino, soggetto loro già noto in ragione dei suoi numerosi precedenti penali ed attualmente sottoposto alla misura di prevenzione della Sorveglianza Speciale con Obbligo di Soggiorno presso il Comune di Palermo.

«Sono state immediatamente avviate quindi una serie di attività di P.G. finalizzate all’accertamento dei fatti, tra cui l’accompagnamento presso gli Uffici del Commissariato della turista al fine di sottoporre alla sua visione un album fotografico ritraente l’effigie di vari pregiudicati per reati contro il patrimonio, tra i quali la donna riconosceva Sammartino come l’autore dell’illecito gesto ai suoi danni. A seguito di ciò i poliziotti del Commissariato Libertà, nella stessa mattinata del 27 settembre, nell’ambito delle consuete attività di controllo nei confronti dei soggetti sottoposti a misure di prevenzione e/o di sicurezza, hanno raggiunto l’abitazione del pregiudicato; non trovandolo in casa – si legge nella nota della Polizia – , probabilmente a causa del fatto che, essendo stato diffuso anche sui Media il video dell’aggressione alla turista statunitense, questi aveva ritenuto di essere stato riconosciuto (come è effettivamente accaduto) dagli operatori di Polizia. La turista straniera, in relazione al buon esito dell’attività della Polizia di Stato, ha sentitamente ringraziato gli agenti, testimoniando la sua gratitudine non soltanto per la professionalità dimostrata, ma anche e soprattutto per la vicinanza personale avvertita nel trattare lo spiacevole episodio di cui, suo malgrado era stata protagonista».

Il video su Facebook ha dunque permesso una facile cattura. Ecco cosa recitava il post virale che ha totalizzato oltre 300.000 visualizzazioni e 6.000 condivisioni: “APPELLO AI TANTI PALERMITANI ONESTI. Oggi pomeriggio 26/09/2018, alle 17.00 circa in Corso Vittorio Emanuele 243 Palermo, una Turista americana appena arrivata in città, è stata scippata da un delinquente di una catenina d’oro, a cui teneva molto. Facciamogli vedere di cosa sono capaci i palermitani onesti, condividiamo e facciamo arrestare questo farabutto“. 

Missione compiuta.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Lavori “like”

Sono sempre affascinato dalle discussioni che nascono quando il tema riguarda la trasformazione della propria città. Molto spesso si cade nella trappola di far diventare politica tutto quanto accade attorno a noi
. Rosso & Nero .
di Alberto Samonà

Redistribuzione dei migranti? l’Ue fa ciao ciao all’Italia

L'accordo di Malta sull’immigrazione che era stato salutato con toni trionfali da tutto l'asse del governo giallorosa, dal ministro dell'Interno Lamorgese, da Giuseppe Conte e dal Pd, è carta straccia o quasi. Il Consiglio europeo dei ministri degli Interni Ue che si è riunito a Lussemburgo non l'ha ratificato.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.