25 Agosto 2019 - Ultimo aggiornamento alle 17.23
Palermo

Venticinque inserti tra letteratura e arti in generale

Doppio appuntamento al Teatro Libero per “Theatrum Mundi Show”

10 Maggio 2018

 

Da Cavalcanti ai giorni nostri in un vortice assurdo, allucinato, tra visioni, suoni e poesia: “Theatrum Mundi Show“, di Pippo Di Marca (produzione Florian Metateatro – Pescara) andrà in scena al Teatro Libero di Palermo giovedì 10 e venerdì 11 alle 21.15, ultimo appuntamento della 50° stagione prima del festival PresenteFuturo.

di-marca

Si tratta di una lettura del mondo attraverso il teatro e la poesia, attraverso tutta l’arte in qualche modo, una lettura vissuta un po’ come un allucinante viaggio guidato dalla magia di Di Marca che cura l’ideazione e la regia e che è in scena insieme Gianni De Feo, Fabio Pasquini, Anna Paola Vellaccio.

È, di fatto, un continuum culturale che restituisce al pubblico il sapore del teatro, della letteratura, del cinema e anche della musica occidentale grazie alle scene e alle opere di grandi autori che si alternano e si susseguono a partire da Joyce, per poi passare a Dante con il romantico quinto canto, al lirismo di Petrarca e Cavalcanti, a Rebelais, alla poesia maledetta di Baudelaire, al simbolismo di Mallarmé e poi ancora Leopardi, Pasolini e i testi più teatrali di Shakespeare, Brecht, il teatro dell’assurdo di Beckett, fino ai punti di vista femminili di Virginia Wolf e Emily Dickinson.

Gli interpreti in scena, con carisma e eclettismo, indossano le parole e i versi come fossero abiti, spogliandosene e rivestendosene di continuo, talvolta cantando o ballando.

Libero

A tutto ciò si aggiunge il cinema con le immagini dei celebri maestri come Antonioni, Fellini, Visconti, Kubrik, la musica con il rock di Jim Morrison, Jimi Hendrix, Janis Joplin e i versi in video dei contemporanei poeti italiani come Nanni Balestrini, Valerio Magrelli, Luca Archibugi, Mariangela Gualtieri e tanti altri.

Venticinque inserti si alterneranno sul palco del Libero, incastrati tra loro in una drammaturgia sofisticata, colta, universale, in grado di illustrare con il supporto di proiezioni e didascalie, i capisaldi della cultura occidentale, preceduti da un prologo sulle origini di ogni cosa.

Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

Le regole sono fatte per essere eseguite ma anche trasgredite

I piccoli devono, prima di tutto, acquisire la fiducia e la capacità di affidarsi, senza condizioni, ai genitori, anche se rimane un loro sacro e santo diritto essere resi consapevoli dei perché sì e no. I bambini non si trattano da idioti o con eccessive espressioni onomatopeiche, a meno che non si scherzi e giochi.
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.