DPCM: proteste anche a Catania, via Etnea invasa da commercianti e lavoratori | VIDEO :ilSicilia.it
Catania

Il fatto

DPCM: proteste anche a Catania, via Etnea invasa da commercianti e lavoratori | VIDEO

di
26 Ottobre 2020

GUARDA IL VIDEO IN ALTO

Commercianti, lavoratori e liberi cittadini: tutti insieme sono scesi in strada a Catania per protestare contro l’ultimo DPCM imposto dal premier Giuseppe Conte per limitare lo sviluppo dell’emergenza coronavirus.

La manifestazione si è sviluppata lungo via Etnea, con una sosta davanti alla Prefettura. Vari gli slogan urlati dai manifestanti: dai semplici “libertà” e “basta, a grida di richieste di aiuto. Fra le categorie più presenti quella dei ristoratori, maggiormente vessata dal nuovo decreto, con la chiusura dei locali fissata alle 18.00.

La protesta, che è stata condotta in maniera civile e pacifica, ha vissuto però un momento di tensione quando le forze dell’ordine hanno indossato i caschi. Alcuni manifestanti hanno lanciato fumogeni e bombe carte, con rissa anche all’interno del gruppo di scioperanti. La situazione è però immediatamente rientrata.

Unico volto noto presente fra le vie di Catania l’ex senatore del M5S Michele Giarrusso.

© Riproduzione Riservata
Tag:

‘La caduta, eventi e protagonisti in Sicilia: 1972-1994’: l’analisi di Calogero Pumilia

Calogero Pumilia, per oltre vent’anni deputato democristiano, nel suo “La Caduta. Eventi e protagonisti in Sicilia 1972-1994“, in libreria in questi giorni, ci offre un contributo in questo senso regalandoci una lettura dal di dentro che consente di farci scoprire come molte leggende metropolitane, spacciate per verità storica, debbano essere riviste.
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Giotto e i Messicani

Non chiedetevi “cosa potete fare per il vostro paese” ma solamente “A cu appartieni?”. Lo scoglio insulare dove si infrange quello che potrebbe essere il nostro "sogno americano".
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin