Droga all'Ucciardone di Palermo, Apprendi: "Attacchi ingiusti contro la direttrice del carcere" :ilSicilia.it
Palermo

le parole del presidente di Antigone Sicilia

Droga all’Ucciardone di Palermo, Apprendi: “Attacchi ingiusti contro la direttrice del carcere”

20 Aprile 2019

“L’episodio del carcere dell’Ucciardone, a Palermo, che ha portato alla scoperta di un telefonino e di cento grammi di hashish in un congelatore, usato dai detenuti in una sezione “aperta”, è certamente da considerare grave perché rivela una certa permeabilità che, inopinatamente, il sindacato Osapp addebita alla ex direttrice Rita Barbera”, inizia così la nota Pino Apprendi, presidente di Antigone Sicilia.

pino-apprendiQuesta – aggiunge – avrebbe fatto diventare il carcere ‘ porto di mare’, definendo la sua gestione , ‘Inadeguata e all’acqua di rose’. Per concludere, infine, che nel carcere dell’Ucciardone ‘Entrano troppi volontari’, volendo, poco velatamente, attribuire a quest’ultimi responsabilità su quanto accaduto”.

“Non è mai troppo il numero dei volontari che entrano in un carcere – prosegue Apprendi – dobbiamo sempre dire grazie al loro impegno in favore dei detenuti e delle loro famiglie”.

“Questa presa di posizione è in contrasto tutte le teorie positive del valore che il volontariato esprime nelle carceri italiane, agevolando, fra l’altro, il lavoro della stessa Polizia Penitenziaria il cui organico, come lo stesso sindacato afferma, è sottodimensionato”.

“La storia scritta Rita Barberaconclude Apprendi   è scritta, ed è inconfutabile il suo ruolo di rispetto dell’articolo 27 della Costituzione, che vede il carcere come un luogo di rieducazione che possa restituire persone alla società con la voglia di riscattarsi”.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Magistratura e politica

Dal blog "Segreti e non misteri", Alberto Di Pisa riflette sul difficile rapporto fra magistratura e politica, in uno sistema di diritto come quello italiano.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.