Due esplosioni, poi l'arrivo dei pompieri: paura nella notte a Palermo | VIDEO :ilSicilia.it
Palermo

UN'AUTO A GPL HA PRESO FUOCO

Due esplosioni, poi l’arrivo dei pompieri: paura nella notte a Palermo | VIDEO

di
30 Novembre 2019

GUARDA IL VIDEO IN ALTO

Paura questa notte a Palermo, tra le vie del Centro. Intorno all’una di notte un’auto, una Fiat Panda, posteggiata in via Manin ad angolo con via Simone Corleo, improvvisamente ha preso fuoco.

Momenti di panico nel pub di fronte al luogo dell’incendio: alcuni ragazzi hanno lanciato l’allarme alla sala operativa dei vigili del fuoco segnalando che l’auto era a gpl e che si temeva un’esplosione.

Dopo pochi minuti in effetti, mentre l’auto continuava a bruciare, due piccole esplosioni hanno fatto temere il peggio e una trentina di ragazzi sono stati costretti ad abbandonare il locale.

Dopo pochi minuti è arrivata una volante della polizia che ha chiuso il transito della strada; l’immediato intervento dei pompieri ha poi risolto il problema.

Il proprietario della vettura, un ragazzo – sotto shock in quel momento – ha raccontato di aver “deciso di fermare l’auto e posteggiarla lì perché sentiva dei rumori provenienti dal motore, eccessivamente surriscaldato”. Poi il fumo e le fiamme improvvise.

Per fortuna, senza gravi conseguenze.

 

 

 

 

VIDEO: D.G.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Cosa succederà dopo Orlando?

Un articolo di Maurizio Zoppi per IlSicilia.it ha sollevato un problema molto importante per la città di Palermo. Chi sarà il successore di Orlando e, soprattutto, che succederà dopo Orlando?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.