Due positivi al Covid ogni mille abitanti, situazione critica a Palermo :ilSicilia.it
Palermo

IL QUADRO DELL'UFFICIO STATISTICA

Due positivi al Covid ogni mille abitanti, situazione critica a Palermo

di
23 Ottobre 2020

Continua a svilupparsi in negativo la situazione relativa all’emergenza coronavirus su Palermo e provincia. Questa settimana i positivi al coronavirus nella città metropolitana sono aumentati di oltre 500 casi. Una media, a ieri, di 2,26 positivi per ogni mille abitanti.

E’ quanto emerge da un’elaborazione dell’Ufficio Statistica del Comune di Palermo sull’andamento dei contagi nella provincia. Lo studio si basa sui dati dell’Asp e non rientrano i numeri relativi ai comuni di Piana degli Albanesi, Santa Cristina Gela e Ustica.

I DATI

Alla data di ieri, 22 ottobre, i positivi nell’intero territorio della città metropolitana erano 2.804. Lunedì scorso, 19 ottobre, invece, erano 2.294. Per mille abitanti, al 22 ottobre, si registrano 2,26 positivi, in aumento rispetto all’1,85 di tre giorni prima.

In una speciale mappa del contagio che classifica i centri della provincia in sei diverse fasce, dai meno colpiti ai più colpiti, il comune Palermo e’ nella quarta fascia, con 2,70 positivi per mille abitanti. Ieri, 22 ottobre, in città i casi erano 1.777 con un incremento del 12,7%, cioè 200 in più rispetto al giorno precedente. Lunedì 19 ottobre, invece, erano 1.437. Una crescita, quindi, di 340 casi nei primi quattro giorni di questa settimana.

© Riproduzione Riservata
Tag:

‘La caduta, eventi e protagonisti in Sicilia: 1972-1994’: l’analisi di Calogero Pumilia

Calogero Pumilia, per oltre vent’anni deputato democristiano, nel suo “La Caduta. Eventi e protagonisti in Sicilia 1972-1994“, in libreria in questi giorni, ci offre un contributo in questo senso regalandoci una lettura dal di dentro che consente di farci scoprire come molte leggende metropolitane, spacciate per verità storica, debbano essere riviste.
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin