Duello social e guerriglia in piazza nel Catanese: 26enne in terapia intensiva :ilSicilia.it
Catania

il fatto

Duello social e guerriglia in piazza nel Catanese: 26enne in terapia intensiva

di
1 Aprile 2021

La rissa iniziata sui social si è trasferita presto in piazza. Scontro tra due bande di giovani tra Acireale e Aci Catena. In tredici sono stati denunciati dai carabinieri di Aci Sant’Antonio per rissa e danneggiamento: hanno età compresa tra i 20 e i 56 anni. Due sono finiti in ospedale, uno è stato operato alla testa e ricoverato in terapia intensiva.

La diatriba è nata tra un ventenne di Acireale che dal social network Houseparty ha avviato un’animata discussione con un sedicenne di Aci Catena, accusato di essersi imbucato nella ‘stanza virtuale’ dove il primo stava messaggiando con degli amici. L’alterco e gli insulti si sono spostati su Instagram anche con messaggi audio provocatori. Al termine della disputa social è intervenuto, in difesa del fratello minore, un terzo soggetto che ha invitato il maggiorenne di Acireale a chiarire la situazione in piazza. Il ventenne di Acireale ha poi chiesto manforte a tre amici e con questi, a bordo di una Bmw di colore bianco, si è recato in piazza Europa ad Aci Sant’Antonio.

Sul posto, sono finiti in una vera e propria imboscata da parte di numerosi giovani che, oltre ad essere muniti di mazze e di una catena, hanno lanciato contro il ventenne una transenna stradale. Quest’ultimo ha tirato fuori una mazza da baseball. Nella rissa ha avuto la peggio un ventiseienne di Aci Sant’Antonio, ricoverato in terapia intensiva dopo un delicato intervento chirurgico al Cannizzaro di Catania.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Una estate ricca di novità

L'estate è da sempre una stagione in cui i palinsesti delle tv in chiaro sono pieni di repliche di film e programmi tv. Film come Lo squalo, Pretty woman e la saga della Principessa Sissi sono delle presenze quasi costanti nelle programmazioni estive di molte tv

Blog

di Renzo Botindari

Election Day! Che bella parola

Nessuno mette in discussione che la nostra classe politica sappia fare dialettica e litigare a difesa delle proprie posizioni, o sappia addirittura demonizzare l’avversario, ma alla fine della elezioni chi uscirà vincitore dovrà governare

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Primarie: un pasticcio alla siciliana

Nelle settimane scorse mentre dirigenti del PD siciliano si sbracciavano per spingere i propri iscritti e simpatizzanti a partecipare alle primarie e sostenere con il voto Caterina Chinnici, la candidata del partito, a Roma si consumava l’esperienza del governo Draghi.