16 Settembre 2019 - Ultimo aggiornamento alle 13.38
Taormina

Prossimo appuntamento lunedì 20 agosto

Durante la “Tosca” al Teatro Antico di Taormina un minuto di silenzio per la tragedia di Genova

17 Agosto 2018

Un minuto di silenzio in ricordo della tragedia di Genova degli oltre quattromila spettatori dell’applauditissima Tosca del “Taormina Opera stars“.

Tutti in piedi nella cavea in un momento davvero toccante. È iniziata, dunque, con un doveroso segno di rispetto, una serata di musica lirica all’insegna della qualità che poi si è conclusa con il giusto tributo delle migliaia di spettatori che si sono trovati al Teatro Antico.

tosca-teatro-antico-di-taormina-1Un’ovazione è stata attribuita alle donne dello spettacolo, il direttore d’orchestra, Gianna Fratta e il soprano, Carmela Apollonio. Bravissimo anche il giovane tenore, Orazio Taglialatela, che ha dovuto sostituire nel ruolo di Cavaradossi, Marcello Giordani, per un’indisposizione che gli ha impedito di trovarsi in scena.

Imponente la presenza di Pedro Cardillo nel ruolo del Barone Scarpia. Applausi anche per coro ed orchestra selezionata dall’organizzazione guidata da Maurizio Gullotta, Antonio Lombardo e Franco Barbera e il direttore, Davide Dellisanti. Sicuro il coro delle voci bianche “Vincenzo Bellini” diretto da Daniela Giambra.

Il pubblico ha apprezzato tutto il cast del calibro di: Shy Zong (Cesare Angelotti), Stefano Sorrentino (Spoletta), Alessandro Vargetto (Sacrestano/Sciarrone) Graziano D’Urso (carceriere) e Pasquale Auricchio (Pastorello).

Apprezzata anche la cura dei dettagli della splendida scenografia curata da “La bottega fantastica“, di Daniele Barbera. Movimenti in scena assolutamente impeccabili di comparse e del gruppo “Sikilia“. Allestimento sontuoso di Tosca, quindi, all’insegna di qualità e tradizione sotto ogni punto di vista che conferma la dedizione con cui il “Taormina Opera stars” prepara i suoi appuntamenti.

Apprezzati sono stati, infatti, i costumi di Daniela Finocchiaro, le luci di Giuseppe Sapuppo, le acconciature dell’accademia Iside di Alfredo Danese e gli effetti speciali di Gaetano La Mela.

Il festival del “Taormina Opera stars” proseguirà con altri eventi di assoluto spessore. È previsto, il 20 agosto, infatti il concerto delle “Div4s“. Il gruppo di soprani, conosciuto in tutto il mondo, sarà a Taormina in una serata dove il programma andrà dalla lirica al pop con le più belle arie dell’opera di Verdi, Puccini, Bellini, le canzoni classiche napoletane, la musica dei film di Nino Rota, Ritz Ortolani, Ennio Morricone per arrivare ai grandi successi internazionali.

Il 21 invece, vi è grande attesa da parte degli appassionati per la replica di Tosca durante la quale si troverà in scena, nel ruolo di Tosca, il soprano di fama internazionale, Maria Tomassi.

Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

I passi di gambero e la regressione nei bambini

La probabilità di ricorrere a meccanismi di difesa regressivi è alta se alla particolare vulnerabilità emotiva del bambino si aggiungono atteggiamenti genitoriali di iperprotezione e di paura fino ad arrivare al baby-talking, per cui il bambino tende a ritirarsi sempre più dal rapporto con l'esterno.
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Al vincitore i giri

Non ho mai creduto e accettato i regolamenti che davano tutto il potere ad una sola persona, neanche quando da bambino giocando per strada davamo tutta questa importanza a chi portava il pallone, dando lui la possibilità di decidere chi giocava e in quale delle due squadre
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.