Durante la "Tosca" al Teatro Antico di Taormina un minuto di silenzio per la tragedia di Genova :ilSicilia.it
Taormina

Prossimo appuntamento lunedì 20 agosto

Durante la “Tosca” al Teatro Antico di Taormina un minuto di silenzio per la tragedia di Genova

di
17 Agosto 2018

Un minuto di silenzio in ricordo della tragedia di Genova degli oltre quattromila spettatori dell’applauditissima Tosca del “Taormina Opera stars“.

Tutti in piedi nella cavea in un momento davvero toccante. È iniziata, dunque, con un doveroso segno di rispetto, una serata di musica lirica all’insegna della qualità che poi si è conclusa con il giusto tributo delle migliaia di spettatori che si sono trovati al Teatro Antico.

tosca-teatro-antico-di-taormina-1Un’ovazione è stata attribuita alle donne dello spettacolo, il direttore d’orchestra, Gianna Fratta e il soprano, Carmela Apollonio. Bravissimo anche il giovane tenore, Orazio Taglialatela, che ha dovuto sostituire nel ruolo di Cavaradossi, Marcello Giordani, per un’indisposizione che gli ha impedito di trovarsi in scena.

Imponente la presenza di Pedro Cardillo nel ruolo del Barone Scarpia. Applausi anche per coro ed orchestra selezionata dall’organizzazione guidata da Maurizio Gullotta, Antonio Lombardo e Franco Barbera e il direttore, Davide Dellisanti. Sicuro il coro delle voci bianche “Vincenzo Bellini” diretto da Daniela Giambra.

Il pubblico ha apprezzato tutto il cast del calibro di: Shy Zong (Cesare Angelotti), Stefano Sorrentino (Spoletta), Alessandro Vargetto (Sacrestano/Sciarrone) Graziano D’Urso (carceriere) e Pasquale Auricchio (Pastorello).

Apprezzata anche la cura dei dettagli della splendida scenografia curata da “La bottega fantastica“, di Daniele Barbera. Movimenti in scena assolutamente impeccabili di comparse e del gruppo “Sikilia“. Allestimento sontuoso di Tosca, quindi, all’insegna di qualità e tradizione sotto ogni punto di vista che conferma la dedizione con cui il “Taormina Opera stars” prepara i suoi appuntamenti.

Apprezzati sono stati, infatti, i costumi di Daniela Finocchiaro, le luci di Giuseppe Sapuppo, le acconciature dell’accademia Iside di Alfredo Danese e gli effetti speciali di Gaetano La Mela.

Il festival del “Taormina Opera stars” proseguirà con altri eventi di assoluto spessore. È previsto, il 20 agosto, infatti il concerto delle “Div4s“. Il gruppo di soprani, conosciuto in tutto il mondo, sarà a Taormina in una serata dove il programma andrà dalla lirica al pop con le più belle arie dell’opera di Verdi, Puccini, Bellini, le canzoni classiche napoletane, la musica dei film di Nino Rota, Ritz Ortolani, Ennio Morricone per arrivare ai grandi successi internazionali.

Il 21 invece, vi è grande attesa da parte degli appassionati per la replica di Tosca durante la quale si troverà in scena, nel ruolo di Tosca, il soprano di fama internazionale, Maria Tomassi.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Il Gatto Obeso e le ZTL

Il gatto obeso e sazio non avrà mai stimoli a sforzarsi per andare a cercare i topi. Quindi non ho aspettative da “nuovi soldati”, sono siciliano e vivo a Palermo e dietro a nuovi volti mi farò la domanda più importante: “a cu appartieni?”
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

La ddraunàra: i racconti di Silvana Grasso

È disponibile dal 16 luglio La ddraunàra, la raccolta di racconti di Silvana Grasso, a cura di Gandolfo Cascio ed edita da Marsilio che ripubblica così due opere, Nebbie di ddraunàra (Le Tartarughe 1993) e Pazza è la luna (Einaudi 2007).

I giannizzeri

A partire soprattutto dal 1850, il controllo del territorio in Sicilia diviene sempre più arduo per la gendarmeria borbonica. Gruppi armati dediti al malaffare, bande e banditi, nonostante l’inasprimento delle pene – il ricorso all’esecuzione diretta era prassi ordinaria - percorrevano senza molti contrasti le campagne siciliane e rendevano difficile garantire la sicurezza.
. Rosso & Nero .
di Elio Sanfilippo

Palermo fa acqua da tutte le parti, Orlando cambi tutto o si dimetta

I cittadini sono sommersi dall'immondizia, intere zone trasformate in discariche, lavori stradali che non finiscono mai, servizi pubblici che non funzionano, fino allo scandalo dei cimiteri dove non si capisce perché non si sono avviate le procedure per la costruzione del nuovo cimitero previsto dal piano regolatore.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.