E io pago! ...a Palermo "rubano l'acqua ma nessuno interviene" | FOTO :ilSicilia.it
Palermo

LA DENUNCIA DI UN LETTORE

E io pago! …a Palermo “rubano l’acqua ma nessuno interviene” | FOTO

di
27 Luglio 2019
Salita Belmonte n. 40
FOTO: Google Maps
FOTO: Google Maps
FOTO: Google Maps

SCORRI LE FOTO IN ALTO

Le immagini e la denuncia di un lettore de ilSicilia.it che preferisce rimanere anonimo “per evitare ripercussioni”.

C’è una fontanella pubblica, oggetto della discordia, sita in Salita Belmonte (zona Villa Igiea). Anziché fornire acqua a tutti sembra essere appannaggio dei residenti degli stabili adiacenti, che la adoperano verosimilmente in forma privata.

Come si vede dalle foto, «il rubinetto della fontanella è stato opportunamente modificato: tramite un tubo di gomma gli abitanti delle case contigue si allacciano per uso personale». Nella foto si vede che va verso il civico n. 40. Ma perfino dalle immagini di Google Maps si vede che viene adoperata anche dai civici limitrofi.

Salita Belmonte, fontanella furto acqua
FOTO: Google Maps

«Ho segnalato telefonicamente questo abuso al comando dei vigili urbani di Palermo, ma  – spiega il nostro lettore – l’operatore che mi risponde al telefono mi dice che “non è compito loro verificare quanto segnalato e mi chiede i miei dati personali per trasmettere la denuncia all’AMAP”.

Ho provato poi col comando dei carabinieri: l’operatore del 112 al telefono mi dice che “loro si occupano di furti e rapine e di avvisare il comando dei vigili urbani”. Infine all’AMAP: gli operatori che mi rispondono al telefono mi dicono che “loro non possono accogliere la mia segnalazione e di fare la denuncia ai carabinieri! Insomma, chi deve intervenire per far sì che i cittadini onesti non continuino a pagare i consumi dei disonesti?»

Un presunto rimpallo di responsabilità e scaricabarile tra le parti che dovrebbero far rispettare la legge e tutelare con l’anonimato i cittadini onesti che denunciano.

E sempre contro l’Amap da mesi piovono numerose segnalazioni di Amministratori di Condominio che denunciano l’arrivo delle bollette fuori tempo massimo e con impossibilità di comunicare le letture effettive dei consumi.

La denuncia è stata raccolta da Federconsumatori che il mese scorso spiegava: «Sono davvero numerose le segnalazioni giunte allo sportello Federconsumatori Palermo da parte di utenti che, pur avendo comunicato correttamente, nei tempi e nei modi, la lettura del loro contatore, si sono ritrovati in bolletta consumi stimati. Dalle segnalazioni si evincerebbe che si tratta già di due cicli di fatturazione in cui è saltata la acquisizione delle autoletture».

Lillo Vizzini
Lillo Vizzini

«È un disguido che può rivelarsi oltremodo pesante per i grossi condomini – puntualizza Lillo Vizzini di Federconsumatori Palermo – in quanto la mancata acquisizione dei consumi reali può dar luogo in seguito fatture piuttosto onerose. Sollecitiamo Amap a concedere per il prossimo ciclo di fatturazione con letture reali di concedere facilmente, a chi ne facesse richiesta, la rateizzazione dell’importo della fattura. Federconsumatori invita gli utenti a continuare a segnalare, chiamando lo 0916173434 o scrivendo a federconsumatori_pa@libero.it, la mancata acquisizione delle autoletture dei consumi di acqua».

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

‘La caduta, eventi e protagonisti in Sicilia: 1972-1994’: l’analisi di Calogero Pumilia

Calogero Pumilia, per oltre vent’anni deputato democristiano, nel suo “La Caduta. Eventi e protagonisti in Sicilia 1972-1994“, in libreria in questi giorni, ci offre un contributo in questo senso regalandoci una lettura dal di dentro che consente di farci scoprire come molte leggende metropolitane, spacciate per verità storica, debbano essere riviste.
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin