Il senatore Candiani nomina i responsabili del Carroccio nell'Isola

Ecco i nuovi commissari provinciali della Lega in Sicilia, a Palermo Antonio Triolo

4 Luglio 2019

Dopo il successo alle ultime elezioni europee, con una Lega in Sicilia ben oltre il 20%, il Commissario regionale Senatore Stefano Candiani, ha nominato i responsabili regionali e i commissari provinciali del Carroccio in Sicilia.

Queste le nomine assegnate dal Commissario Candiani: Responsabile regionale per l’organizzativo Massimo Gionfriddo, chi si occuperà del tesseramento sarà, invece, Massimiliano Rosselli, mentre Tesoriere sarà Saverio Cuci.

Fabio Cantarella ed Igor Gelarda confermati responsabili Enti Locali rispettivamente Sicilia Orientale e Sicilia Occidentale.

Tra i commissari provinciali si segnala Antonio Triolo a Palermo, Massimiliano Rosselli ad Agrigento, Oscar Aiello a Caltanissetta, Anastasio Carrà a Catania, Giuseppe Savoca ad Enna, Matteo Francilia a Messina, Leandro Impelluso a Siracusa, Bartolo Giglio a Trapani, Fabio Cantarella a Ragusa .

“Per la Lega in Sicilia si apre una nuova stagione ricca di entusiasmo con tanti volti nuovi che credono nel buon senso e nella politica di Matteo Salvini, fuori da equilibrismi ed alchimie ma vicini ai cittadini – spiega Candiani – Con il nuovo organigramma, dunque, si definisce la struttura Lega Sicilia che vede la nomina di un Direttivo Regionale e di Commissari provinciali i quali saranno il punto di riferimento per militanti, sostenitori e simpatizzanti. La forza della Lega sta proprio nel rispetto dei ruoli e delle gerarchie, la voce è soltanto una, quella di Matteo Salvini, non esistono situazioni autoreferenziali né cariche improvvisate, tutto deve necessariamente passare per i Commissari Provinciali e il Direttivo Regionale”.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Palermo dai Capelli Rossi

Non sono qui oggi a parlarvi della prostituzione, non voglio mettere al centro dell’attenzione storie di novelle “bocca di rose” poiché il discorso sarebbe troppo complesso... Parlo di Palermo e dei suoi look diversi...
LiberiNobili
di Laura Valenti

Non aprite quella pentola…

Vi sono diverse variabili che interferiscono con la comunicazione fra individui. Il livello di intimità raggiunto e il linguaggio del rifiuto utilizzato possono contribuire alla percezione distorta dei fatti e alla creazione di pregiudizi ed equivoci. Tutto dà voce a quei pensieri che sono fuori dalla consapevolezza.
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.