Ecco i nuovi commissari provinciali della Lega in Sicilia, a Palermo Antonio Triolo | ilSicilia.it :ilSicilia.it

Il senatore Candiani nomina i responsabili del Carroccio nell'Isola

Ecco i nuovi commissari provinciali della Lega in Sicilia, a Palermo Antonio Triolo

4 Luglio 2019

Dopo il successo alle ultime elezioni europee, con una Lega in Sicilia ben oltre il 20%, il Commissario regionale Senatore Stefano Candiani, ha nominato i responsabili regionali e i commissari provinciali del Carroccio in Sicilia.

Queste le nomine assegnate dal Commissario Candiani: Responsabile regionale per l’organizzativo Massimo Gionfriddo, chi si occuperà del tesseramento sarà, invece, Massimiliano Rosselli, mentre Tesoriere sarà Saverio Cuci.

Fabio Cantarella ed Igor Gelarda confermati responsabili Enti Locali rispettivamente Sicilia Orientale e Sicilia Occidentale.

Tra i commissari provinciali si segnala Antonio Triolo a Palermo, Massimiliano Rosselli ad Agrigento, Oscar Aiello a Caltanissetta, Anastasio Carrà a Catania, Giuseppe Savoca ad Enna, Matteo Francilia a Messina, Leandro Impelluso a Siracusa, Bartolo Giglio a Trapani, Fabio Cantarella a Ragusa .

“Per la Lega in Sicilia si apre una nuova stagione ricca di entusiasmo con tanti volti nuovi che credono nel buon senso e nella politica di Matteo Salvini, fuori da equilibrismi ed alchimie ma vicini ai cittadini – spiega Candiani – Con il nuovo organigramma, dunque, si definisce la struttura Lega Sicilia che vede la nomina di un Direttivo Regionale e di Commissari provinciali i quali saranno il punto di riferimento per militanti, sostenitori e simpatizzanti. La forza della Lega sta proprio nel rispetto dei ruoli e delle gerarchie, la voce è soltanto una, quella di Matteo Salvini, non esistono situazioni autoreferenziali né cariche improvvisate, tutto deve necessariamente passare per i Commissari Provinciali e il Direttivo Regionale”.

Tag:
Wanted
di Ludovico Gippetto

La Fontana di Ventimiglia… va a ruba!

A Ventimiglia di Sicilia, un piccolo comune della provincia di Palermo che conta 2.200 abitanti, in una notte del 1983 nessuno si è accorto di strani movimenti attorno ad una fontana...
LiberiNobili
di Laura Valenti

Arrabbiarsi non è un male

La rabbia fa bene quando dà la motivazione, la spinta vitale verso l’evoluzione, altrimenti diventa espressione di una tragica considerazione di se stessi sia da parte dell’individuo sia da parte dell’interlocutore.
Blog
di Renzo Botindari

Ci Vogliono Occhi Verdi

Ho avuto da sempre la convinzione che se non si amministra garantendo un minimo di dignità ad ognuno, non si riuscirà mai ad auspicarsi una crescita, ma la garanzia del minimo insieme alla libera competizione dei capaci si ottiene soltanto attraverso un governare “deideologizzato”.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”.