13 dicembre 2018 - Ultimo aggiornamento alle 10.02
caronte manchette
caronte manchette
Palermo

la palla passa al Tar

Ecomostro “a 5 stelle”, Legambiente denuncia: “Ci hanno impedito di vedere gli atti”

6 dicembre 2018

Affermano che sarebbe stato loro negato l’accesso agli atti per vederci chiaro sulla vicenda che vede protagonisti alcuni dirigenti del Movimento Cinque Stelle e il sindaco pentastellato, Patrizio Cinque, che avrebbero acquistato l’ecomostro di Aspra. Sono gli esponenti di Legambiente Sicilia che si sono visti costretti a rivolgersi al giudice per acquisire la documentazione.

“Abbiamo fatto la richiesta – scrivono Gianfranco Zanna, presidente Legambiente Sicilia, e Luigi Tanghetti, presidente del circolo Legambiente Bagheria e dintorni  – per fare luce sulle strane e anomale procedure seguite dopo l’acquisto dell’ecomostro di Aspra, da parte della società

Patrizio Cinque
Patrizio Cinque

‘Nuova Poseidonia srl’, costituita da dirigenti del Movimento Cinque Stelle con il sindaco di Bagheria, Patrizio Cinque, riguardanti soprattutto le possibili parti abusive che si vorrebbero sanare per trasformarlo in un albergo”.

Ad oggi, però, ci è stato impedito, per cui siamo stati costretti a rivolgerci al Tar per ottenere un diritto garantito dalla legge a tutti i cittadini. Si tratta di un’altra pagina oscura della vicenda. Chi professa trasparenza e onestà, ma solo per gli altri, quando è chiamato a fare la sua parte latita, ostacola la legalità e la trasparenza”.

“Cosa vuole continuare a nascondere il sindaco di Bagheria?”, continuano, “Quanto vuole speculare e fare affari su una orrenda struttura in cemento armato? Quella costruzione si deve abbattere non solo perchè è brutta e deturpa la costa, ma anche perchè fatiscente e pericolosa, quindi, non più recuperabile. Se ne faccia una ragione. Il Comune che ancora, purtroppo, amministrerà per alcuni mesi, non sarà ‘terra di nessuno’, lo continueremo ad incalzare per impedirgli di compiere altri e nuovi scempi”. 

 

Leggi anche:

 

M5s bagherese dietro l’acquisto dell’ecomostro di Aspra? “Ispezione al Comune”

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Abbiamo molto da imparare

“Nzu”! Suono quasi gutturale che usciva con una smorfia da chi quasi a significarvi che “nenti sacciu e nenti sapia” voleva chiudere al nascere qualunque tipo di conversazione e tu sapevi che anche se ti fossi perso era certamente giunto in Sicilia.
Andiamo a quel Paese
di Valerio Bordonaro Marco Scaglione

Diario di Singapore – Seconda Parte

Opportunità di business per le aziende siciliane, sia nella grande distribuzione, sia in hotel, ristoranti e catering. A Singapore i prodotti che potrebbero avere mercato sono: i preparati per gelato, i dolci da forno, i formaggi, le birre semi-artigianali, le conserve di verdura e le conserve ittiche.