Economia, Busetta: "Il Mezzogiorno è stato abbandonato". Nel nuovo libro le ragioni del divario Nord-Sud | VIDEO :ilSicilia.it

L'intervista

Economia, Busetta: “Il Mezzogiorno è stato abbandonato”. Nel nuovo libro le ragioni del divario Nord-Sud | VIDEO

di
19 Marzo 2018

“Il Coccodrillo si è affogato. Cronache di un fallimento annunciato e di una possibile rinascita”. E’ questo il tema dell’ultimo libro di Pietro Busetta, edito da Rubbettino. Un tema che ha segnato l’attività scientifica dell’economista, ordinario all’Università degli Studi di Palermo, vicepresidente della Fondazione Curella e componente del Consiglio di amministrazione della Svimez.

“A 160 anni dall’Unità d’Italia questo Paese – spiega Busetta – non riesce ad unificarsi. Il libro dice che era prevedibile che non si sarebbe fatta l’unificazione vera, economia e sociale. Perché il Paese non aveva le risorse per farlo, quindi i sabaudi non avevano queste grandi risorse, come peraltro ha avuto la Germania occidentale, e non aveva la classe dirigente per farlo, cosa che ha avuto la Germania occidentale”.

“I grandi quotidiani nazionali – aggiunge l’economista – i sindacati, che sono nord pensanti, Confindustria, che è assolutamente Nord pensante, i grandi enti, dalle Ferrovie all’Anas alle Poste, tutti questi che sono la vera classe dirigente, non si sono fatti carico di un problema così grande”.

libro busettaAlla domanda se il Mezzogiorno, oggi, può essere considerato una risorsa oppure una zavorra Busetta risponde senza esitazioni. Il Mezzogiorno è certamente una risorsa. Il Paese non l’ha capito, lo dice soltanto a parole ma non fa nulla perché questa risorsa sia utilizzata. Il Paese ha dimenticato di essere euromediterraneo, ne subisce soltanto le conseguenze negative per gli sbarchi. Non ha una proiezione sul Mediterraneo e neppure per l’Estremo Oriente, perché il corridoio è Mumbai, Suez, Augusta, Berlino. E invece noi non abbiamo il ponte, non abbiamo l’alta velocità“.

“Praticamente – conclude Busetta questa parte del Paese è stata abbandonata, pensando che il resto poteva tranquillamente andare avanti senza problemi. In realtà adesso si vede che il resto non va avanti senza problemi dal punto di vista economico e conseguentemente ha dei rinculi, come quello delle ultime votazioni che sono tremendi. Perché questa parte condiziona tutto il Paese”.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

La Cosa Giusta

Il mio mondo è pieno di individui che hanno preso le scorciatoie e che con la loro scarsa morale minano alla base giornalmente i nostri principi essendo esempio di una classe vincente

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Fine del Referendum?

Il voto delle amministrative del 12 giugno, i suoi risultati, con l’esultanza dei vincitori e la delusione degli sconfitti con il carico di polemiche e di recriminazioni, ha messo in ombra fino alla sua rimozione

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.