Edilizia e cantieri in crisi, la ricetta dell'Ance Palermo | VIDEO INTERVISTA :ilSicilia.it
Palermo

Parla il neopresidente degli edili, Miconi

Edilizia e cantieri in crisi, la ricetta dell’Ance Palermo | VIDEO INTERVISTA

di
24 Ottobre 2019

Guarda la videointervista in alto

La crisi del settore delle costruzioni ormai “strutturale“, il rilancio delle manutenzioni e i rapporti con le istituzioni cittadine. Sono questi i temi trattati da Massimiliano Miconi, neopresidente di Ance Palermo che succede a Fabio Sanfratello, nell’intervista rilasciata a IlSicilia.it.

Sulla situazione nel settore dell’edilizia i dati sono drammatici. “È un momento di crisi prolungato nel tempo – è la fotografia della realtà di Miconi – Dal 2006 al 2016, secondo un nostro studio, si è perso più del 90% dei posti di lavoro“.

Insomma, un crollo senza precedenti, nonostante in città, proprio in questi anni, siano partiti i cantieri per diverse grandi opere. Ma è sulle manutenzioni che per il neopresidente Ance occorre lavorare: “Questo è il problema centrale – afferma – Occorre un piano massiccio di manutenzioni per Palermo e per la sua area metropolitana, stradali e infrastrutturali“.

Per questo Miconi chiederà un incontro al sindaco Leoluca Orlando. Le premesse, secondo il numero uno di Ance Palermo, sono buone: “In questi anni – afferma – con l’amministrazione abbiamo avviato un sistema virtuoso di collaborazione e sinergia, un dialogo costante e trasparente“.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

‘La caduta, eventi e protagonisti in Sicilia: 1972-1994’: l’analisi di Calogero Pumilia

Calogero Pumilia, per oltre vent’anni deputato democristiano, nel suo “La Caduta. Eventi e protagonisti in Sicilia 1972-1994“, in libreria in questi giorni, ci offre un contributo in questo senso regalandoci una lettura dal di dentro che consente di farci scoprire come molte leggende metropolitane, spacciate per verità storica, debbano essere riviste.
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin