Edilizia scolastica, il Miur assegna 50 milioni per la Sicilia :ilSicilia.it

Le azioni da intraprendere

Edilizia scolastica, il Miur assegna 50 milioni alla Sicilia

di e
19 Giugno 2020

Ammonta a  50 milioni di euro, la cui ripartizione tra  Comuni, Province e Citta’ Metropolitane verra’ comunicata entro fine giugno dal Ministero dell’Istruzione, l’importo assegnato alla Sicilia per l’edilizia scolastica. Fondi a cui si aggiungeranno altri 24 milioni che verranno erogati dalla Regione siciliana sedcopndo quanto stabilito dalla  recente legge di stabilità.

Tra gli scenari prodotti dalla pandemia da Covid -19 l’anno scolastico conclusosi con la mancata riapertura degli istituti è stata la conseguenza della misura prudenziale più rigidamente mantenuta dal Governo nazionale. Adesso i responsabili dell’ Istruzione si confrontano sulle decisioni prossime venture in materia di adeguamenti agli edifici scolastici, da assumere alla svelta al fine di garantire criteri di sicurezza per gli studenti che dal prossimo settembre rientreranno nelle aule.

E’ stato il tema discusso oggi in un lungo confronto telematico tra l’assessore regionale all’Istruzione Roberto Lagalla, l’Ufficio scolastico regionale e la viceministra dell’Istruzione Anna Ascani.

Basilare, tra le azioni da intraprendere , il puntuale aggiornamento dell’Anagrafe regionale dell’edilizia scolastica (Ares), ossia lo schedario che raccoglie e monitora i dati tecnici sullo stato di tutte le scuole  presenti sul territorio siciliano, individuando le necessarie opere di manutenzione e le migliorie da apportare. Sistema, questo che – spiega l’assessore – “permette altresì di ottimizzare il rapporto tra metri quadrati disponibili nei singoli locali e numero di studenti previsti”.

In base alle nuove disposizioni, a partire dal nuovo anni scolastico, gli allievi dovranno mantenere un distanziamento di almeno un metro. “Per garantire questi spazi potrà rendersi necessario realizzare alcune limitate opere di adeguamento. Se questo non sarà possibile –  continua Lagalla – potremo ricorrere all’utilizzo di altri edifici più idonei a accogliere in sicurezza gli studenti“. Spetterà agli enti locali individuare questi immobili.

Per tale obiettivo, dagli uffici dell’assessorato è già partita una nota rivolta a sindaci, Città Metropolitane ed ex Province. “Cè molto lavoro da fare – dice Lagalla – ma siamo certi che, grazie alla sinergia instaurata con il governo nazionale e attraverso il contributo della task-force regionale, dell’Ufficio scolastico regionale e degli enti locali, riusciremo ad agire in tempi celeri nell’interesse degli alunni e delle loro famiglie”.

I finanziamenti previsti per la Sicilia provengono dalla dote di 330 milioni di euro messa a disposizione a livello nazionale dal Miur per l’edilizia scolastica ‘leggera’, cioé per opere di ristrutturazione che non modifichino le originarie caratteristiche delle scuole.

 

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Outlander e i viaggi nel tempo

Anche questa volta lo spunto per scegliere l argomento del nuovo articolo me lo ha dato una serie che sto seguendo in questo periodo con interesse crescente  : "Outlander". Sei  stagioni tutte presenti su Sky,  una serie di cui avevo sentito parlare e che più volte mi era stata

Blog

di Renzo Botindari

La Cosa Giusta

Il mio mondo è pieno di individui che hanno preso le scorciatoie e che con la loro scarsa morale minano alla base giornalmente i nostri principi essendo esempio di una classe vincente

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Fine del Referendum?

Il voto delle amministrative del 12 giugno, i suoi risultati, con l’esultanza dei vincitori e la delusione degli sconfitti con il carico di polemiche e di recriminazioni, ha messo in ombra fino alla sua rimozione

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.