Efebo d'Oro: ecco i vincitori del 2019 | FOTO :ilSicilia.it
Palermo

la consegna dei premi alla Sala De Seta

Efebo d’Oro: ecco i vincitori del 2019 | FOTO

19 Ottobre 2019

Guarda le foto in alto 

L’edizione 2019 del premio Efebo d’Oro si è conclusa con la premiazione, come Miglior Film tratto da un’opera letteraria, di “Once Upon a River” di Haroula Rose; la giuria composta da Yervant Gianikian, Wilma Labate, Egle Palazzolo, Clara Sanchez e Alessio Vassallo, ha deciso così con la segue motivazione: “Una creatività quella delle Rose, che naturalmente attinge da esperienze generazionali ma che nel corso del film assume mature valenze, lascia comprendere come al film, come per suo verso al romanzo, giovani e meno giovani, abbiano risposto con commossa  convinzione”.

La giuria composta da Ludovico Caldarera, Nicoletta Romeo e Francesca Martinez Tagliavia, invece, ha assegnato il Premio dedicato alle Opere prime e seconde a “Fugue” di Agnieszka Smoczyńska: “Per il suo sguardo maturo e senza concessioni, per il sodalizio artistico tra l’autrice e la protagonista – co-sceneggiatrice Gabriela Muskala – per aver costruito un personaggio femminile emancipato soprattutto nel contesto globale attuale dell’audiovisivo attraversato dalle lotte contro la disparità di genere”.

Al regista canadese Mike Hoolboom è andato il Premio Nuovi Linguaggi – Città di Palermo:Per la sua capacità di smantellare ogni attribuzione meccanica di significato e scandagliare gli abissi dell’interiorità umana. Mike Hoolboom manipola materiale d’archivio e frammenti simbolici della cultura audiovisiva facendoli confluire con intensità straordinaria nel rivolo più intimo delle proprie vicissitudini autobiografiche per riscoprire la dimensione materiale e corporea del cinema, luogo di contrasti, spazio, reale e virtuale, in cui lo spettatore può immaginare nuove forme di connessione interpersonale”.

Il Premio Speciale Rotary Sud, infine, è stato assegnato all’attrice palermitana Valentina D’Agostino, il Premio Ande – Cinema Donna a Haroula Rose, mentre il Premio Speciale Lions Palermo dei Vespri ad Amanda Sthers per il film Holy Lands.

 

 

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Il cielo di Paz
di Mari Albanese

Lettera di un’adolescente dalla sua quarantena

Oggi la mia rubrica ospita una lettera molto intensa scritta da un’adolescente che ci narra i suoi giorni di quarantena. Osservare la vita attraverso i social e distanti dagli affetti più importanti per i giovanissimi è stato molto faticoso. Possono i libri aiutare a lenire la solitudine?
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.