Elezioni a Corleone, imbarazzo per Di Maio: "Ritirerò subito il simbolo M5S" :ilSicilia.it
Palermo

la foto del candidato Pascucci manda nel caos i Cinquestelle

Elezioni a Corleone, imbarazzo per Di Maio: “Ritirerò subito il simbolo M5S”

di
24 Novembre 2018

“Se lunedì mattina ci dovesse essere un solo eletto del Movimento 5 Stelle a Corleone ritirerò subito il simbolo”. Lo afferma il vicepremier e ministro Luigi Di Maio, in merito alla possibilitàdi elezione di consiglieri comunali nelle liste pentastellate in vista delle elezioni di domani nel Comune del Palermitano.

“Non posso rischiare – prosegue – che anche un solo candidato eletto abbia avuto un solo voto dalle organizzazioni criminali”. L’imbarazzo e il caos all’interno del M5S è forte, dopo la scoperta della foto tra il candidato sindaco M5S Maurizio Pascucci e un parente di Bernardo Provenzano.

In ballo l’ipotesi di procedimenti disciplinari nei confronti del deputato Giuseppe Chiazzese, che secondo Pascucci avrebbe incontrato il nipote di Provenzano e concordato la foto finita sui social network: “Voglio verificare se la foto è stata concordata con Chiazzese, cosa detta da Pascucci, ma fatemi dire che questa vicenda è surreale perché le uniche famiglie a cui bisogna stare vicino sono quelle vittime della mafia. Bisogna rafforzare il dialogo con le famiglie dei testimoni di giustizia e delle vittime mafiose, non con quelle dei mafiosi”, ha precisato in evidente imbarazzo Di Maio.

“Non ho avuto modo di sentirlo. Sono un ministro prima ancora che il capo politico del Movimento. Lo Stato non tratta con la mafia, non parla con la mafia e neanche deve dare segnali di vicinanza a questo mondo. 

pascucci provenzano
Pascucci con il nipote di Provenzano

Quella foto, sebbene fatta in buonafede, non è stata minimamente concordata con me, e comunica a quel mondo qualcosa di malsano perché dice che ‘qui il Movimento è vicino al nipote di Provenzano’ e se fossi andato al comizio avrebbero detto che ‘Di Maio è vicino al nipote di Provenzano’, non è che poi quel mondo si mette in testa di votare il Movimento perché si aspetta qualcosa da noi? Io ho subito tagliato questo cordone ombelicale che si stava creando e non metterò mai in dubbio che lo Stato sia contro la mafia. Presto andrò a Corleone a incontrare la stragrande maggioranza di persone oneste. Ieri andare li’ sarebbe stato un segnale deflagrante per tutto il Paese”.

 

LEGGI ANCHE:

Amministrative a Corleone, il candidato Cinquestelle in posa col parente del boss

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

La Cosa Giusta

Il mio mondo è pieno di individui che hanno preso le scorciatoie e che con la loro scarsa morale minano alla base giornalmente i nostri principi essendo esempio di una classe vincente

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Fine del Referendum?

Il voto delle amministrative del 12 giugno, i suoi risultati, con l’esultanza dei vincitori e la delusione degli sconfitti con il carico di polemiche e di recriminazioni, ha messo in ombra fino alla sua rimozione

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.