Elezioni Catania. Salvo Pogliese incontra il comparto turistico e produttivo: obiettivo valorizzare il territorio :ilSicilia.it
Catania

Questo è il secondo confronto

Elezioni Catania. Salvo Pogliese incontra il comparto turistico e produttivo: obiettivo valorizzare il territorio

di
27 Aprile 2018

 

Un nuovo confronto del candidato sindaco di Catania Salvo Pogliese è avvenuto con le forze vive della società catanese. Imprenditori, artigiani, operatori culturali e turistici, rappresentanti delle società di organizzazione eventi hanno avanzato le loro proposte per il programma condiviso da sottoporre al vaglio dei cittadini alle elezioni amministrative di giugno.

In un doppio appuntamento, all’Hotel Nettuno, sono stati affrontati i temi dell’occupazione, delle infrastrutture, dello sviluppo economico, sociale e culturale della città. Obiettivo, individuare, attraverso gli interventi dei partecipanti, strategie e soluzioni per valorizzare le tante potenzialità che Catania e il suo territorio offrono.

Tra le proposte dal mondo produttivo: integrazione del porto con la città, ufficio sponsorizzazioni per recuperare risorse, lotta all’abusivismo commerciale e imprenditoriale, l’attivazione di uno sportello amico delle imprese, ricalibrare il regolamento sulla tassazione rifiuti, la trasformazione del mercato ortofrutticolo in quartier generale per le startup di imprese artigiane, un museo dei lavoratori del mare nei locali dell’ex mercato ittico.

Tra le proposte dal mondo culturale: un ecomuseo, la creazione di un brand su Catania da utilizzare globalmente sui social, un’app per il percorso turistico urbano, un nuovo ente fiera, l’utilizzazione delle strutture sportive comunali per eventi, la realizzazione di un museo di arte moderno e contemporanea.

Proseguiamo a disegnare insieme la Catania che verrà”, ha dichiarato Salvo Pogliese, “l’ente pubblico deve svolgere nei confronti delle imprese un ruolo di facilitatore, non essere d’ostacolo, ma di supporto, favorendo lo sviluppo, soprattutto snellendo le oggi avvilenti trafile burocratiche. Urge poi implementare la destagionalizzazione del turismo, incrementando quello congressuale e fieristico, e valorizzando un turismo di nicchia  come quello storico che ruota ad esempio attorno al Museo dello Sbarco del 1943. Tutto questo è possibile attraverso campagne di marketing mirate anche con l’ausilio dei social media. Pensiamo poi a tutta una serie di soluzioni semplici e razionali per migliorare la fruibilità di Catania e rendere la città ancora più attrattiva”.

Per l’aspetto produttivo sono intervenuti: Gaetano Benincasa, Antonello Biriaco, Rosario Chiarenza, Nino Giampiccolo, Giovanni La Magna, Nino Lanza, Mario La Spina, Saretto Leonardi, Maurizio Loritto, Livia Magnano, Elena Malafarina, Alfio Massimino, Gianluca Micalizzi, Andrea Milazzo, Francesco Paternò, Dario Pistorio, Orazio Platania, Roberto Tudisco.

Per il comparto turistico-culturale sono intervenuti: Aurelio Alizio, Mario Bevacqua, Giovannella Biondi, Gedo Campo, Caterina Cirelli, Carmelo Costa, Guglielmo Ferro, Cosimo Fichera, Renato Lombardo, Barbara Mirabella, Loretta Nicolosi, Enrico Nicosia, Ignazio Ragusa, Grazia Romano, Checco Rovella, Marco Timpanaro.

© Riproduzione Riservata
Tag:

La GiombOpinione

di Il Giomba

L’epoca dell’ansia

Accusano i giovani di non buttarsi e di aver sempre più paura: siamo sicuri che sia soltanto colpa loro? Non sempre, infatti, le cose sono come sembrano...

Blog

di Renzo Botindari

Sei sempre tu “uomo del mio tempo”

E si, ci sono periodi e questi sono quelli delle mutazioni genetiche, i più fortunati stanno afferrando le scialuppe di salvataggio e qualcuno ha pure fatto fuoco su gli altri fuggitivi pur di avere un posto, gli altri provano a rifarsi una verginità

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Dagli sceneggiati alle serie TV

Mi sono avvicinato alla serialità televisiva negli anni 70, quando esisteva solo la Rai che trasmetteva con grande successo di ascolti, quelli che a quei tempi venivano chiamati sceneggiati tv
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin