22 Settembre 2019 - Ultimo aggiornamento alle 22.11
Messina

il candidato del M5S ha chiuso l'elenco dei 32

Elezioni Messina: Sciacca (M5S) svela la lista, Accorinti spera nella rimonta

10 Maggio 2018

Il Movimento Cinque Stelle si tira fuori dai tatticismi e annuncia i suoi candidati con 24 ore d’anticipo sul termine utile in cui si potranno iniziare a presentare le liste per le Comunali del 10 giugno a Messina. Il candidato sindaco Gaetano Sciacca non ha voluto attendere l’arco di tempo che va dall’11 al 16 maggio e ha già svelato pubblicamente l’elenco di chi correrà al suo fianco per le Amministrative del mese entrante. Sciacca ha chiuso anche le liste per le circoscrizioni con i candidati di ogni quartiere. “Noi ribadiamo la nostra assoluta e totale trasparenza, siamo pronti alla competizione”, ha evidenziato Sciacca.

I 32 candidati del M5S per il Consiglio comunale saranno: Andrea Argento, Sebastiano Bernava, Cristina Cannistrà, Giacomo Catanzaro, Francesco Cipolla, Sergio Colajanni, Angelo Costa, Danilo De Matteo, Giuseppe Fusco, Gianfranco Giacobbe, Serena Giannetto, Santi Guarnera, Paolo Mangano, Andrea Marchello, Salvatore Maressa, Carlotta Miano, Antonio Previti, Giovanni Quartarone, Giuseppe Schepis, Letterio Sorrenti, Francesco Tropeano, Eleonora Urso, Maria Puglia, Maria Mondello, Giuseppa Martino, Francesco Fasanella Masci, Stefania Cucinotta, Gioele Messina, Giulia De Montis, Lucia Gugliandolo, Concetta Frassica, Gaetano Sciacca.

Intanto, sempre in queste ore, è arrivata al traguardo la raccolta firme per la presentazione della lista Cambiamo Messina dal Basso, a sostegno della ricandidatura dell’attuale sindaco Renato Accorinti. “È stata un’occasione per colorare le vie della città – fanno sapere gli attivisti del movimento a sostegno di Accorinti – dalla sede del Movimento, in via Mario Giurba n°15, al nuovo quartier generale di via Cardines, passando dagli incontri a Torre Faro e Fondo Fucile. Adesso giunge il momento per una competizione leale e trasparente in vista del 10 giugno. Cambiamo Messina dal Basso è pronto per la sfida”.

Accorinti sta provando a incontrare i cittadini nei quartieri, illustrando il suo programma e i risultati del quinquennio amministrativo, nel difficile tentativo di avviare una rimonta in questa campagna elettorale che lo vede alla ricerca della riconferma a Palazzo Zanca.

Tag:
Blog
di Renzo Botindari

L’Urbanista e il Ghostwriter

Sono cinquant’anni che percorro le stesse strade nella stessa città e quello che da sempre mi salta in mente è la piena considerazione che non sono i fabbricati a cambiare, ma è la gente e soprattutto il loro modo di vivere.
LiberiNobili
di Laura Valenti

I passi di gambero e la regressione nei bambini

La probabilità di ricorrere a meccanismi di difesa regressivi è alta se alla particolare vulnerabilità emotiva del bambino si aggiungono atteggiamenti genitoriali di iperprotezione e di paura fino ad arrivare al baby-talking, per cui il bambino tende a ritirarsi sempre più dal rapporto con l'esterno.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.