Elezioni Sicilia. A Messina Musumeci porta all'Ars Amata e Grasso :ilSicilia.it
Messina

Il listino del presidente premia due donne

Elezioni Sicilia. A Messina Musumeci porta all’Ars Amata e Grasso

di
7 Novembre 2017

Agli otto deputati eletti nel Collegio di Messina si aggiungono altri due nuovi parlamentari, due donne che figuravano entrambe nel listino “Nello Musumeci presidente” del nuovo governatore, ovvero Elvira Amata (candidata di Fratelli d’Italia) e l’azzurra Bernadette Grasso (candidata di Forza Italia).

“Gli elettori hanno premiato la persona giusta per la guida della Regione Siciliana, affidandosi ad una persona esperta e competente – afferma Elvira Amata -, e sono certa che Musumeci non si farà tirare per la giacca da nessuno e rispetterà il programma predisposto insieme agli alleati. Musumeci saprà far ripartire la Sicilia. E’ stata una campagna elettorale anche dura ma i risultati finali dicono che ha avuto ragione l’on. Giorgia Meloni a scegliere di sostenere Musumeci per la candidatura alla presidenza della Regione. Avere Cancelleri presidente dopo Crocetta sarebbe stata una disfatta per la nostra terra, già martoriata dai disastri della legislatura appena conclusa. La svolta poteva darla soltanto Musumeci con un centrodestra unito e da qui ai prossimi cinque anni quella svolta arriverà.

Poi Amata parla delle priorità per l’azione di governo: “Bisognerà affrontare subito la questione del dissesto idrogeologico e dell’erosione costiera. Il modo per evitare le tragedie del passato come quella di Giampilieri e di Scaletta esiste ed occorrerà fare soprattutto prevenzione. Ovviamente si dovrà porre un argine alla disoccupazione giovanile, agendo sulle imprese e dando delle misure di agevolazioni per le nuove assunzioni. Spesso le aziende hanno necessità di risorse umane ma non possono prendere perché le tasse sono eccessive. Si dovrà fare formazione, in modo pulito, andando a formare gente qualificata. Personalmente spero di dare un contributo a Messina e Provincia e che la mentalità sia come la mia, essere cioè uniti nelle battaglie per il territorio. I Cinque Stelle hanno avuto un buon risultato ma puntano soltanto sulla protesta mentre poi occorre fare una proposta ai cittadini, altrimenti finisce come a Roma e a Torino”.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

Docenti indecenti

Noi docenti siamo dei ladri: abbiamo tre mesi di vacanza in estate, rubiamo lo stipendio anche durante le vacanze di Natale e di Pasqua, per
Blog
di Renzo Botindari

“Sulle Rive del Don”

Per noi bambini, lui aveva il potere “di vita e di morte” sul marciapiede davanti la portineria, all'epoca tutti i portieri erano dei "Don", oggi sostituiti da un videocitofono.
Blog
di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.
Ieri 16:47