Elezioni Sicilia. Ecco i 70 deputati del nuovo Parlamento siciliano :ilSicilia.it

Musumeci può contare su una maggioranza di 36 deputati

Elezioni Sicilia. Ecco i 70 deputati del nuovo Parlamento siciliano

di
7 Novembre 2017

Si compone la platea dell’Assemblea regionale siciliana che giunta alla sua XVII legislatura sarà composta da 70 deputati, 20 in meno rispetto a quella precedente, per effetto della legge sulla riduzione dei costi della politica voluta dal governo Monti e ratificata nel 2011 da Sala d’Ercole.

Nel nuovo Parlamento siciliano Nello Musumeci potrà contare su una maggioranza, seppur risicata, composta da 36 deputati e così composta: 12 Forza Italia, 5 Udc, 5 Popolari e autonomisti, 4 Diventeràbellissima, 3 FdI-Noi con Salvini, 7 deputati dal listino regionale (compreso Musumeci). Nella minoranza la parte del leone la fa il M5s, con 20 deputati, 19 parlamentari eletti più Giancarlo Cancelleri, come secondo candidato governatore non eletto. Seguono il Pd, con 11 deputati, 2 di Sicilia Futura e 1 per la lista ‘Cento passi’ andato al candidato presidente Claudio Fava.

A PALERMO – Nel Listino del presidente Gianfranco Micciché, per Forza Italia Giuseppe Milazzo, Riccardo Savona e Marianna Caronia. Per Popolari e autonomisti Roberto Lagalla e Totò Cordaro. Per l’Udc Vincenzo Figuccia. Per Noi con Salvini – Fratelli d’Italia Antonino Rizzotto. Per Diventerà bellissima Alessandro Aricò.
Per il M5S Giampiero Trizzino, Salvatore Siragusa, Luigi Sunseri, Roberta Schillaci. Per Cento passi per la Sicilia Claudio Fava. Per il Partito democratico Giuseppe Lupo e Antonello Cracolici. Per Sicilia futura Edmondo Tamajo.

A CATANIA – Per Forza Italia Marco Falcone e Alfio Papale. Per Noi con Salvini – Fratelli d’Italia Gaetano Galvagno. Per Diventerà bellissima Giuseppe Zitelli. Per Popolari e autonomisti Giuseppe Compagnone. Per l’Udc Giovanni Bulla.
Nel Movimento 5 stelle Angela Foti, Gianina Ciancio, Francesco Cappello, Jose Marano. Nel Partito democratico Luca Sammartino e Anthony Barbagallo. Per Sicilia futura Nicola D’Agostino.

Ad AGRIGENTO – Per il Listino del presidente Giovanni Di Mauro. Per Popolari e autonomisti Carmelo Pullara. Per l’Udc Margherita La Rocca Ruvolo. Per Forza Italia Riccardo Antonio e Gallo Afflitto.
Nel Movimento 5 stelle Matteo Mangiacavallo e Giovanni Di Caro. Nel Partito democratico Michele Catanzaro.

A CALTANISSETTA – Nel Listino del presidente Giusy Savarino. Per Forza Italia Michele Mancuso.
Per il Movimento 5 stelle Giancarlo Cancelleri, Nunzio Di Paola. Per il Pd Giuseppe Concetto Arancio.

A ENNA – Nel Movimento 5 stelle Elena Pagana. Nel Pd Luisa Lantieri.

A MESSINA – Nel Listino del presidente Bernardette Grasso e Elvira Amata. Per Forza Italia Luigi Genovese, Tommaso Antonino Calderone. Per Diventerà bellissima Giuseppe Galluzzo. Per Noi con Salvini – Fratelli d’Italia Antonio Catalfamo. Per l’Udc Cateno De Luca.
Per il Movimento 5 stelle Valentina Zafarana e Antonino De Luca. Nel Partito democratico Francesco De Domenico.

A SIRACUSA – Per Forza Italia Rossana Cannata. Per i Popolari e autonomisti Giuseppe Gennuso.
Nel Movimento 5 stelle Stefano Zito e Giorgio Pasqua. Nel Partito democratico Giovanni Cafeo.

A RAGUSA – Per Forza Italia Orazio Ragusa. Per Diventerà bellissima Giorgio Assenza.
Nel Movimento 5 stelle Stefania Campo. Nel Partito democratico Nello Dipasquale.

A TRAPANI – Nel Listino del presidente Mimmo Turano. Per Forza Italia Stefano Pellegrino. Per l’Udc Eleonora Lo Curto (2.187).
Per il Movimento 5 stelle Sergio Tancredi e Valentina Palmeri. Nel Partito democratico Baldo Gucciardi.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

“La casa di carta”, da flop a fenomeno planetario

Nel maggio del 2017 in Spagna viene messa in onda per la prima volta la serie tv "La casa de papel" che, dopo un lusinghiero iniziale consenso di pubblico, vede diminuire rapidamente gli ascolti - tanto che al termine della seconda stagione i produttori e di conseguenza il cast ritengono concluso il progetto

La GiombOpinione

di Il Giomba

L’epoca dell’ansia

Accusano i giovani di non buttarsi e di aver sempre più paura: siamo sicuri che sia soltanto colpa loro? Non sempre, infatti, le cose sono come sembrano...

Blog

di Renzo Botindari

Sei sempre tu “uomo del mio tempo”

E si, ci sono periodi e questi sono quelli delle mutazioni genetiche, i più fortunati stanno afferrando le scialuppe di salvataggio e qualcuno ha pure fatto fuoco su gli altri fuggitivi pur di avere un posto, gli altri provano a rifarsi una verginità
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin