Emergenza a Bellolampo, Pierobon: "La Rap rispetti le ordinanze del comune di Palermo" :ilSicilia.it
Palermo

oggi vertice al dipartimento acqua e rifiuti

Emergenza a Bellolampo, Pierobon: “La Rap rispetti le ordinanze del comune di Palermo”

20 Settembre 2019

Più attenzione ai rifiuti in uscita dalla discarica di Bellolampo a Palermo, un’area per effettuare la cernita del materiale, tempi rapidi per potenziare il trattamento in discarica.

Al termine di un lungo vertice che si è tenuto al Dipartimento regionale Acque e rifiuti sono state portate avanti diverse proposte per superare alcuni problemi e garantire un progressivo ritorno alla gestione ordinaria.

Presenti Regione, Comune, Rap, Arpa, Srr, Città metropolitane e i gestori degli impianti. Se i rifiuti che si sono accumulati nei piazzali continueranno a essere trasferiti negli impianti di trattamento individuati dal Dipartimento, diretto da Salvatore Cocina, resta il nodo dei rifiuti che invece vanno trattati sul posto prima di essere trasferiti in altre discariche.

La Rap rispetti le ordinanze del Comune – dice l’assessore regionale all’Energia e servizi di pubblica utilità, Alberto Pierobon – le disposizioni dell’amministrazione locale dovrebbero consentire nel giro di alcuni mesi di ritornare a una situazione di normalità, ma non possiamo consentire altri passi falsi. Serve maggiore attenzione al rifiuto in uscita, da un primo esame visivo è possibile già rilevare la presenza di materiali che verrebbero respinti dai siti di destinazione. Ogni viaggio dei camion senza esito rappresenta una spesa a vuoto e giorni di lavoro gettati al vento. All’inizio della prossima settimana convocheremo un altro tavolo pensando anche alla raccolta differenziata e agli altri interventi necessari“.

Nei prossimi giorni la Rap ha assicurato che effettuerà degli interventi per potenziare gli impianti di trattamento e fornirà un cronoprogramma settimanale dei rifiuti gestiti.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Il cielo di Paz
di Mari Albanese

Lettera di un’adolescente dalla sua quarantena

Oggi la mia rubrica ospita una lettera molto intensa scritta da un’adolescente che ci narra i suoi giorni di quarantena. Osservare la vita attraverso i social e distanti dagli affetti più importanti per i giovanissimi è stato molto faticoso. Possono i libri aiutare a lenire la solitudine?
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.