Emergenza abitativa a Messina: pubblicata la graduatoria :ilSicilia.it
Messina

589 domande presentate

Emergenza abitativa a Messina: pubblicata la graduatoria

di
12 Febbraio 2020

Diventa realtà la graduatoria sull’emergenza abitativa nel Comune di Messina. Lo ha reso noto l’Amministrazione del sindaco Cateno De Luca, a conclusione di una procedura alla quale sono pervenute 589 domande presentate a Palazzo Zanca.Ora rispetto al passato ci sono i soldi“, evidenzia il primo cittadino che ha parlato di “un lavoro ben fatto dall’assessore Alessandra Calafiore e dallo staff guidato dalla dottoressa Rosaria Tornesi“.

“La graduatoria pubblicata compilata nel rispetto dei criteri del bando – evidenzia De Luca – consente, ai primi 25, con punteggio provvisorio compreso tra 18 e 12, di accedere agli alloggi in locazione definitiva, ogni qual volta si presenti la disponibilità di un alloggio Erp. L’Amministrazione, per affrontare il delicatissimo problema del disagio abitativo, ha trovato altre soluzioni, progettate all’interno dei Fondi strutturali europei PON Metro, consistenti in contributi pari all’80% dell’affitto e tirocini di inclusione attraverso i quali si costruirà un percorso di emancipazione ed inclusione duraturo. Nel contempo sono stati recuperati nuovi finanziamenti ed attivati percorsi per affrontare in maniera efficace la povertà abitativa”.

“Non possiamo più consentire – ha aggiunto De Luca – di far rimanere le famiglie all’interno delle scuole, per noi sono una priorità ed in tempi brevi anche loro avranno un luogo dignitoso dove stare. Il percorso con la pubblicazione della graduatoria ha inizio. I bisogni di chi soffre da anni saranno finalmente soddisfatti”.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Banner Telegram

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

La Repubblica compie 75 anni!

Una delle cause principali delle difficoltà in cui versa il Paese, segnato da uno sbandamento anche morale, da una involuzione culturale e civile, nasce sicuramente dall’avere smarrito il senso di questa data, da un affievolirsi dei valori che sono stati alla base della nascita della Repubblica

Wanted

di Ludovico Gambino

Giorgio Armani veste il David di Michelangelo per Dubai

La scultura, quella vera, è uno degli emblemi del nostro Rinascimento nonché simbolo dell'Italia nel mondo, originariamente collocata in Piazza della Signoria, per rappresentare la Repubblica fiorentina vigile e vittoriosa contro i nemici. L'opera, alta oltre cinque metri per cinque tonnellate di marmo di Carrara, ritrae l'eroe biblico nel momento in cui si appresta ad affrontare Golia, come ci racconta l’Antico Testamento.
Banner Italpress

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin