Emergenza casa a Palermo. Sunia: "Ok a progetti per 9,5 milioni di euro, ma è tutto fermo" :ilSicilia.it
Palermo

Sbloccare i lavori

Emergenza casa a Palermo. Sunia: “Ok a progetti per 9,5 milioni di euro, ma è tutto fermo”

di
1 Novembre 2017

Emergenza casa a Palermo. La Cgil e il Sunia hanno inviato due richieste di incontro al nuovo commissario straordinario dello Iacp, Salvatore Giarratana, e al prefetto Antonella De Miro. Con il commissario Iacp, la Cgil intende aprire un confronto sulle politiche abitative, sui fondi disponibili e sugli orientamenti rispetto alla costruzione di alloggi di edilizia residenziale pubblica.

“Chiediamo un incontro per conoscere gli impegni dell’istituto sul fronte dell’emergenza abitativa e sul piano dei lavori che riguarda il patrimonio immobiliare dell’istituto, tenuto conto che la Regione ha dichiarato ammissibili quattro progetti presentati dallo Iacp su Palermo, tre dei quali per la costruzione di alloggi a Ballarò”, spiega Mario Ridulfo, della segreteria Cgil Palermo.

Con i quattro i progetti dell’Istituto autonomo case popolari, ritenuti ammissibili nel decreto del 5 ottobre scorso del dirigente generale delle Infrastrutture, è prevista una spesa di circa 9 milioni e mezzo di euro.

Si tratta della realizzazione di 15 alloggi in vicolo Crivellaro (2 milioni 769 mila euro), di 5 alloggi in via Chiappara assieme a una struttura coperta per la vendita del pesce al mercato Ballarò (1.411.274), più altri 15 alloggi e parte della struttura coperta per il mercato del pesce (4.731.374 euro). Il quarto progetto riguarda la valorizzazione e il recupero funzionale di un immobile in via Notarbartolo-via Boito per la realizzazione di 5 alloggi (454.689 euro).

Non è stato ritenuto ammissibile invece un quinto progetto, che riguardava la realizzazione di una residenza temporanea con 20 posti letto oltre ai servizi. Le proposte devono adesso passare all’esame del nucleo di valutazione e l’ulteriore passaggio è il decreto di finanziamento definitivo con l’autorizzazione della spesa per ogni singolo intervento.

Cgil e Sunia hanno inoltre inviato una richiesta di incontro per affrontare la situazione degli sgomberi a Palermo, eseguiti e minacciati, e la questione dei singoli e delle famiglie senza fissa dimora. “L’impegno che sollecitiamo alle istituzioni è di trovare soluzioni nel più breve tempo possibile. L’emergenza abitativa senza fine a Palermo sta provocando situazioni sempre più allarmanti, ai limiti della sostenibilità per tantissime famiglie in difficoltà, con bambini, anziani, disabili a carico, per i quali non si trovano nemmeno soluzioni temporanee – dichiarano Mario Ridulfo, segretario Cgil Palermo e Zaher Darwish, segretario del Sunia Palermo – Chiediamo inoltre che si dia il via al più presto ai progetti con le risorse rese disponibili nell’ambito delle manutenzioni e delle ristrutturazioni del patrimonio edilizio, per dare una risposta al problema abitativo e per favorire l’occupazione nel settore edilizio”. 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Alpha Tauri
di Manlio Orobello

Vaccini, basta chiacchiere!

La consueta girandola dei colori delle regioni italiane colpisce ancora. Sembra di guardare dentro un caleidoscopio nel quale le forme ed i colori cambiano ad ogni movimento dell’oggetto

In ricordo del Gattopardo: un romanzo che ci aiutò a capire la Sicilia e i siciliani

L’11 novembre 1958, usciva per i tipi della casa editrice Feltrinelli, Il Gattopardo, capolavoro e unico romanzo di Giuseppe Tomasi principe di Lampedusa. Il successo editoriale, in parte inaspettato, fu eccezionale, le edizioni si susseguirono una dopo l’altra con un ritmo che si riscontra in pochissimi casi per quanto riguarda il nostro panorama editoriale
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin