Emergenza cimiteri a Palermo: nominato il nuovo direttore dei Rotoli :ilSicilia.it
Palermo

si tratta di Leonardo Cristofaro

Emergenza cimiteri a Palermo: nominato il nuovo direttore dei Rotoli

di
11 Maggio 2021

Si è insediato oggi il nuovo direttore del cimitero di Santa Maria dei Rotoli a Palermo, Leonardo Cristofaro, nominato dall’Amministrazione comunale.

“Questa mattina, insieme al nuovo direttore, abbiamo incontrato i dipendenti comunali e le maestranze Reset – spiega l’assessore Toni Sala –. Ho voluto personalmente ringraziare quanti da tempo lavorano in un settore delicato come quello degli impianti cimiteriali, ma anche chi vi è stato recentemente assegnato. L’obiettivo dell’Amministrazione resta quello di garantire, nel più breve tempo possibile, una dignitosa sepoltura a tutte le salme in attesa”.

Domani riprenderanno anche le operazioni di estumulazione previste per ieri e rinviate a causa dell’assenza del personale Coime, richiamato in altra sede.

Toni Sala
Toni Sala

“Nell’immediato ci avvarremo di alcuni addetti che operano negli altri cimiteri – dice l’assessore Sala – ma stiamo provando a risolvere alla radice il problema, individuando progetti specifici che consentano al Coime di lavorare ai Rotoli nel pieno rispetto delle procedure.  Ieri si è tenuto un incontro operativo con la Fondazione Camposanto di Santo Spirito che gestisce l’impianto di Sant’Orsola, per iniziare ad attuare il protocollo d’intesa firmato col Comune, e stiamo rivedendo l’avviso per la progettazione dell’intervento di revamping del forno crematorio, accorciandone i tempi. Interventi di breve e medio periodo che si aggiungono a quelli più complessi sul nuovo impianto cimiteriale di Ciaculli e sul nuovo forno crematorio. Ci muoviamo in tutte le direzione -conclude l’assessore – e non lasceremo nulla di intentato per riportare questo settore alla normalità”.

Anche il vicesindaco Fabio Giambrone ha voluto formulare “i migliori auguri di buon lavoro” al nuovo direttore del cimitero di Santa Maria dei Rotoli, Leonardo Cristofaro, insediatosi oggi.

giambroneGiambrone, che detiene anche la delega al COIME, ha poi precisato, unitamente al dirigente del Settore, Francesco Teriaca,  “con riferimento alla mancata estumulazione dei giorni passati, che il personale del COIME non poteva espletare l’estumulazione delle salme, perché ciò non rientra nel proprio contratto di servizio, afferente, com’è noto, ai servizi edili. Il rientro del personale COIME è dovuto ad imprescindibili provvedimenti di ordine finanziario e di rendicontazione, in ordine a quanto stabilito dal Ministero dell’Interno e dalla Corte dei Conti. Infatti, il personale COIME in possesso di idonee professionalità, deve essere impegnato in attività e progetti compatibili con le prescrizioni impartite dall’Organo di Controllo Contabile. Si evidenzia che il rientro di tali maestranze è già stato programmato da tempo e scaglionato proprio per non arrecare eccessivi disagi agli uffici dai quali provengono. Tale impostazione ha dato vita ad un atto d’indirizzo specifico al quale la Direzione del COIME si è prontamente adeguata. Resta impregiudicata tuttavia la disponibilità, peraltro già manifestata, di eseguire opere ed interventi all’interno del cimitero, che siano compatibili con la natura edile e supportate da progetto”.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Squid game: il gioco dell’anno

C'è una serie tv di cui in questi giorni tutti parlano in decine di rubriche, articoli e servizi televisivi: mi riferisco a "Squid Game". Qualcuno ha accostato questa serie all'altro exploit Netflix, la Casa di carta, sia perché entrambe sono diventate un successo mondiale in pochissimo tempo con il solo passaparola
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin