Emergenza cimiteri a Palermo, Sala: "Un solo dirigente? Nuova organizzazione" CLICCA PER LA VIDEOINTERVISTA :ilSicilia.it
Palermo

Ad aggravare la situazione la carenza di personale negli uffici cimiteriali

Emergenza cimiteri a Palermo, Sala: “Un solo dirigente? Nuova organizzazione” CLICCA PER LA VIDEOINTERVISTA

di
25 Novembre 2021

GUARDA LA VIDEOINTERVISTA IN ALTO

Trasferimenti nel cimitero privato di Sant’Orsola, realizzazione di 424 loculi prefabbricati, campi di inumazioni, ammodernamento del forno crematorio e riorganizzazione degli uffici cimiteriali : sono i punti cardine del cronoprogramma, portato avanti in questi mesi dall’assessore comunale con delega ai servizi cimiteriali Toni  Sala.

Lo abbiamo incontrato per farci raccontare come ogni giorno affronta l’emergenza cimiteriale a Palermo. Da quando si è insediato nel maggio scorso per l’assessore è stata una continua corsa contro il tempo: “E’ uno sforzo continuo, una corsa agli ostacoli. Quando pensi di aver trovato una soluzione c’è un problema dietro l’angolo” dichiara Sala. “Abbiamo migliorato le condizioni all’interno del cimitero, abbiamo dato degna sepoltura a 350 cittadini. Abbiamo messo ordine alle tensostrutture, le bare sono adesso accudibili, quella cura che dovrebbe essere mostrata ai nostri defunti”.

Adesso oltre il danno la beffa, ad aggravare la situazione si è aggiunta la spina degli uffici cimiteriali e della carenza di personale. Attualmente, infatti, ci sarebbe soltanto una capoarea autorizzata a firmare gli atti per procedere alle tumulazioni. “Oggi ci ritroviamo soltanto con un capoarea nessun dirigente intermedio e soltanto un funzionario, che tra l’altro– aggiunge Sala- non è addetto alle attività cimiteriali, ma si occupa di economato dei servizi cimiteriali. Fino ad ora abbiamo sopperito a questa emergenza e abbiamo avviato una serie di iniziative che prevedono l’interfungibilità del personale”.

Da quando è scattata, lo scorso, l’inchiesta sulle presunte irregolarità inerenti alla tumulazione dei defunti, sembra che il personale degli uffici cimiteriali sia ridotto all’osso e riorganizzarlo e è diventata una vera e propria impresa.

“Abbiamo trovato la soluzione temporanea- aggiunge l’assessore- il capoarea firma i documenti attraverso la scansione degli atti , senza necessariamente essere presente all’interno degli uffici cimiteriali. In questo modo sebbene a stento riusciamo a garantire il servizio”.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Merchandising: Fenomeno planetario, dove acquistare

Il mio primo acquisto di un articolo legato ad una serie tv o ad una saga cinematografica è avvenuto due decenni fa quando, trovandomi a Bologna a passare il capodanno da amici, andai a visitare un negozio del quale avevo sentito parlare tra gli appassionati di fantascienza.

Wanted

di Ludovico Gippetto

Nudité: una mostra fotografica che custodisce memorie altre

Si inaugura a Ragusa la mostra fotografica "Nudité - Il Giardino di Afrodite" a cura di Giuseppe Nuccio Iacono. La collettiva nasce dal lavoro del 1° Seminario della fotografia di Nudo nell’ottobre del 2019, in collaborazione con il Festival europeo del Nudo di Arles (Francia).

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.
Banner Telegram

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Aldo Rizzo: una risorsa sprecata

Nei giorni scorsi abbiamo appreso la triste notizia della scomparsa di Aldo Rizzo conosciuto e apprezzato prima come magistrato e poi come politico e amministratore pubblico.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Una politica con troppi Capi e pochi Leader

Sono giorni frenetici per la politica nazionale e siciliana. Iniziano assemblee, vertici e riunioni dei partiti per discutere le migliori strategie, per non perdere posizioni e leadership nelle varie coalizioni. Ma tutto ciò serve veramente a qualcosa?

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin