Emergenza cimiteri a Palermo, scatta l'esposto in Procura | FOTO :ilSicilia.it
Palermo

VIETATO MORIRE

Emergenza cimiteri a Palermo, scatta l’esposto in Procura | FOTO

di
17 Maggio 2019
Ponte di via Pitrè
via Paolo Balsamo

SCORRI LE FOTO IN ALTO

Il Movimento 5 Stelle con il Consigliere Comunale Antonino Randazzo assistito dall’Avvocato Maria Antonietta Falco ha presentato un esposto in procura per l’emergenza sepolture e la situazione igienico–sanitaria del Cimitero S.M. dei Rotoli dovuta al grande numero di salme tenute in deposito per la carenza cronica  di spazi e area di inumazione disponibili.

“Ci troviamo di fronte a un quadro sconfortante – dichiara il Consigliere Comunale – una Emergenza cimiteriale che non è più un fatto straordinario ma quotidiano a Palermo dovuta ad un immobilismo da parte dell’amministrazione che in questi anni ha utilizzato solo  strumenti emergenziali tamponi di fronte al grave problema come l’utilizzo di sepolture private che il TAR ad un certo punto ha ritenuto soluzioni illegittime in quanto il Comune nel frattempo non ha attivato strumenti ordinari per la risoluzione definitiva del problema generale dei cimiteri”.

“Oltre al danno per l’assenza di degne sepolture per i propri cari defunti – conclude il grillino – anche il probabile danno economico per la condanna del TAR“. 

In tutto questo i progetti di ampliamento e la realizzazione di un nuovo cimitero a Ciaculli e del nuovo forno attualmente giacciono ancora posteggiati e non si riesce a superare questa decennale fase di emergenza inaccettabile per un paese ritenuto civile e culturalmente avanzato.

Già da qualche anno in città sono comparsi una serie di cartelli di protesta (vedi foto in alto), firmati dal cittadino Francesco Paolo Marchese. Dal capolinea della Linea 1 del tram in via Paolo Balsamo, al ponte di via Pitrè.

GUARDA IL VIDEO IN BASSO:

© Riproduzione Riservata
Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

“È arrivato Zampanò!”

Non posso non constatare che da qualche anno si è dichiarato guerra alla strada. Io sono cresciuto per strada, ho giocato sui marciapiedi, e a pallone per strada perché di certo non sapevo che cosa fosse un campo in erba...
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.