Emergenza cinghiali a Castellana, Pizzuto: "Subito un consiglio straordinario" :ilSicilia.it
Palermo

Per il capogruppo consiliare "Il problema è serio e va affrontato"

Emergenza cinghiali a Castellana, Pizzuto: “Subito un consiglio straordinario”

di
18 Agosto 2017

Il gruppo consiliare di minoranza al consiglio comunale di Castellana Sicula ha chiesto la convocazione del consiglio comunale in sessione straordinaria per discutere dei fatti successi dal presunto attacco di un branco di cinghiali ad un agnellino in territorio comunale.

Il problema è serio – dichiara il capogruppo consiliare Angelo Pizzuto, peraltro ex presidente dell’ente parco – è va affrontato con serietà adottando soluzioni e non creando facili allarmismi e populismo spicciolo. Il consiglio comunale, al quale abbiamo richiesto la presenza del direttore dell’ente parco Peppuccio Bonomo che è anche responsabile della conservazione del parco, ristabilirà con perizie tecniche i fatti successi, dimostrando che la descrizione dell’attacco e’ fantasiosa e assolutamente non supportata scientificamente. Il problema esiste ed e’ grave, ma non si risolve con cinque minuti di notorietà – conclude Pizzuto – ma con il lavoro serio di sensibilizzazione del legislatore regionale che deve modificare la vigente normativa dando la possibilità ai cacciatori, supervisionati dalle forze dell’ordine, che potrebbero contribuire in maniera determinante all’abbattimento e conseguente limitazione di questi ibridi inselvatichiti molto dannosi per le persone ma soprattutto per il nostro prezioso patrimonio naturale“.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.