Emergenza Coronavirus: "Danno economico enorme in Sicilia", a breve decreto ad hoc :ilSicilia.it

A dichiararlo è Giusi Savarino

Emergenza Coronavirus: “Danno economico enorme in Sicilia”, a breve decreto ad hoc

26 Febbraio 2020

Il danno economico è enorme, non possiamo lasciare da sole le nostre imprese” a denunciarlo è Giusi Savarino, deputata dell’Ars e Presidente IV Commissione Territorio e Ambiente.

Ho chiesto al Presidente Musumeci di mettere all’ordine del giorno del tavolo nazionale il grave danno economico subito dalle aziende agrigentine a causa dell’annullamento della sagra del mandorlo in fiore – continua Savarino –  Siamo la prima regione per incremento turistico in italia, un evento internazionale come quello avrebbe portato tantissimi turisti, e invece sono state cancellate le prenotazioni”.

Il Presidente ha posto il tema durante il consiglio dei ministri allargato alla sua presenza. Il ministro dell’Economia ha risposto dicendo che sta predisponendo un decreto ad hoc.

 

Tag:

La pittrice della Via Crucis | LE FOTO

Con questo bell'articolo sulla pittrice Maria Pia De Angelis si inaugura oggi "L'Occhiotriquetro - note e postille", la nuova rubrica di Piero Longo, poeta, critico teatrale, critico e storico dell'arte, nonché presidente de "Gli Amici del Teatro Biondo" e presidente onorario di "Italia Nostra Palermo"
Il cielo di Paz
di Mari Albanese

Ad Alimena la Misericordia cuce le mascherine per tutti

La Misericordia di Alimena, che da anni opera nel sociale ed è fautrice di tante belle iniziative, ha iniziato a produrre le mascherine. Saranno distribuite gratuitamente a chi ne farà richiesta e sono già state stilate diverse liste per andare incontro soprattutto alle esigenze di tanti anziani.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Covid 19: cosa è bene sapere

Tutti e tre questi virus hanno come serbatoio animale i pipistrelli. Il passaggio delle infezioni virali da animale a uomo sono molto rare ma nel caso dei coronavirus sopra riportati il virus è riuscito a passare nell’essere umano e si è diffuso da persona a persona