Emergenza covid e crisi economica, a Palermo protocollo d’intesa per sostenere le imprese :ilSicilia.it
Banner Ortopedia Ferranti
Palermo

l'annuncio

Emergenza covid e crisi economica, a Palermo protocollo d’intesa per sostenere le imprese

di
17 Aprile 2021

La Giunta comunale di ha approvato ieri una delibera che autorizza la sottoscrizione del protocollo d’intesa “Palermo aiuta Palermo” con gli Organismi di Composizione della Crisi (OCC), per l’informazione, la consulenza sulla gestione del debito e l’attivazione delle azioni propedeutiche all’accesso alle procedure di composizione della crisi.

Il protocollo fa espresso riferimento ad una legge dello Stato (la Legge n.3 del 2012), che ha introdotto diverse procedure volte ad ottenere, sotto il controllo del Tribunale, l’estinzione delle obbligazioni del debitore non assoggettabile a procedure concorsuali.

Per potere ricorrere a tali procedure il debitore deve necessariamente rivolgersi ad un Organismo di Composizione della Crisi.

Per quanto sopra – “premesso che il Comune di Palermo intende sostenere le imprese e i privati che a causa della crisi economica che è scaturita dall’emergenza da Covid 19, e non solo, si trovino in situazioni di sovraindebitamento che non consentono di fare ripartire le proprie attività né di far fronte in modo regolare agli impegni presi” – la sottoscrizione di due schemi del protocollo d’intesa: Il primo, approvato e condiviso dall’Associazione “I diritti del debitore“, dall’Ordine dei Commercialisti e degli Esperti contabili della provincia di Palermo, dal Segretariato Sociale Palermo e dall’Istituto per la Coesione Sociale sede di Palermo;  il secondo con l’Ordine degli Avvocati di Palermo.

“Con questo protocollo d’intesa – dichiara l’assessore allo Sviluppo Economico, Leopoldo Piampiano – il Comune di Palermo conferma l’importanza e l’urgenza di sostenere le famiglie e tutti quegli imprenditori che, a causa della pandemia, vivono una profonda crisi. Promuoviamo uno strumento fondamentale per i cittadini che si trovano in situazione di disagio economico o in crisi da debito, dando loro un servizio immediato di risposta, assistenza e consulenza. Esprimo, infine, un sentito ringraziamento agli OCC e a tutti gli ordini professioni coinvolti per il loro costante impegno”.

Per l’assessore alla Cittadinanza Solidale, Giuseppe Mattina, “il protocollo permette di avviare delle procedure che consentiranno a molte famiglie e imprese di superare difficoltà economiche e psicologiche per poter ricominciare con la propria attività. I percorsi avranno anche una valenza di promozione della legalità per evitare che i soggetti in crisi si rivolgano alla criminalità organizzata o agli usurai per essere aiutati. L’amministrazione comunale continua il suo percorso nell’affermazione della legalità e promuove l’accesso a irrinunciabili servizi volti a difendere la vita e la dignità dei cittadini più fragili. Ringrazio infine, gli Organismi delle composizioni di crisi (OCC) firmatari e gli ordini professionali coinvolti per l’attività in favore della comunità”.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Caro ministro Carfagna, dove lo trova tutto questo ottimismo?

Cara ministra Mara Carfagna, purtroppo il suo ottimismo non è condivisibile! Lei saprà, spero, le dimensioni delle problematiche siciliane! Lei sa che in Sicilia mancano un milione di posti di lavoro per arrivare al rapporto popolazione occupati dell’Emilia Romagna! E che quindi continueremo a perdere ogni anno 25.000 persone che non troveranno lavoro e che dovranno emigrare?

Wanted

di Ludovico Gambino

Giorgio Armani veste il David di Michelangelo per Dubai

La scultura, quella vera, è uno degli emblemi del nostro Rinascimento nonché simbolo dell'Italia nel mondo, originariamente collocata in Piazza della Signoria, per rappresentare la Repubblica fiorentina vigile e vittoriosa contro i nemici. L'opera, alta oltre cinque metri per cinque tonnellate di marmo di Carrara, ritrae l'eroe biblico nel momento in cui si appresta ad affrontare Golia, come ci racconta l’Antico Testamento.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

La Sicilia e la Resistenza

La Sicilia non ebbe modo di partecipare alla fase finale che determinò la caduta del Fascismo. Essa rimarrà estranea agli avvenimenti del 25 luglio e dell’8 settembre segnati dalle dimissioni di Mussolini, dalla fine dell’alleanza con la Germania di Hitler dopo l’armistizio firmato dal maresciallo Pietro Badoglio

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

“Il Paradiso perduto“

Scendeva il crepuscolo mentre l’aereo si accingeva ad atterrare a Punta Raisi. La costa fra Carini e Capo Rama appariva già punteggiata dalle luci dei paesi e delle innumerevoli abitazioni che la costellano e che si riflettevano sempre di più nella cerchia dei monti, man mano che la luce del sole tendeva a scomparire.
Banner Italpress

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin
Banner Skin Ferranti