Emergenza neve in Sicilia: boom di incidenti, ferrovie ko e strade impraticabili :ilSicilia.it

il punto

Emergenza neve in Sicilia: boom di incidenti, ferrovie ko e strade impraticabili

5 Gennaio 2019

«Il peggioramento, nella notte, delle condizioni meteorologiche, ha reso problematica la circolazione ferroviaria in Sicilia». Lo rende noto il gruppo Ferrovie dello Stato, con una nota in cui fa il punto della situazione a causa della neve in molte zone dell’Isola.

«Per le intense nevicate in atto – prosegue RFI – sulla linea Palermo-Catania la circolazione è sospesa fra Caltanissetta e Lercara Diramazione, mentre è ripresa alle 9.00 fra Catania e Caltanissetta. La percorrenza dei treni è limitata fra queste due stazioni. Al momento è interrotta anche la Gela-Canicattì-Caltanissetta. A causa della contemporanea impraticabilità delle strade extraurbane, che rende difficoltoso anche l’intervento dei tecnici di Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane), non è stato possibile attivare un servizio sostitutivo con autobus. Traffico rallentato, invece, sulla Palermo-Agrigento, con ritardi fino a 40 minuti. Soppressi, in mattinata, due treni regionali. Attivato il numero verde gratuito 800 89 20 21. FS Italiane invita i viaggiatori a tenersi informati sulla situazione della circolazione dei treni anche attraverso i canali di informazione del Gruppo».

Incidente a Carini

Ma non solo ferrovie. Disagi anche sulle strade siciliane. Una serie di incidenti si sono verificati nella serata e in nottata a Palermo e provincia, complice il maltempo, cone neve e il ghiaccio sulle strade. Paura ieri intorno alle 22 sulla A19, all’altezza dello svincolo di Termini Imerese: il conducente di una vettura ha perso il controllo del mezzo uscendo fuori strada, ma non ha riportato ferite. In precedenza, poco prima delle 20, sulla A29 in direzione Trapani all’altezza di Carini il conducente di un’auto si è scontrato con un’altra vettura. Il personale del 118 ha curato un ferito sul posto.

Questa mattina poco prima delle 6 sulla A29 all’altezza di Fulgatore, il conducente di un’auto ha perso il controllo del mezzo per il manto stradale scivoloso. Anche in questo caso tanta paura per l’automobilista che non ha riportato ferite. Gli agenti della polizia stradale hanno effettuato i rilievi e cercato di coordinare il traffico e i soccorsi.

incidente stradaleAnche a Palermo si sono registrati due incidenti che hanno coinvolto due pedoni. Il primo ieri sera intorno alle 21 tra viale Strasburgo e via Maltese. Un pedone è stato investito da uno scooter. La persona che stava attraversando la strada è un cittadino extracomunitario, che è rimasto ferito gravemente ed è stato trasportato in codice rosso all’ospedale Villa Sofia. La persona alla guida dello scooter ha riportato delle ferite lievi ed è stato portato a bordo di un’altra ambulanza sempre all’ospedale Villa Sofia. Questa mattina, invece, intorno alle 6,30 un altro pedone e’ stato investito da un’auto pirata tra via Cuba e corso Calatafimi. A dare l’allarme una volante della Polizia di Stato che stava passando in zona. Sul posto i sanitari del 118 hanno soccorso il ferito. Gli agenti della Polizia municipale hanno effettuato i rilievi per cercare di capire la dinamica e raccogliere elementi per individuare il pirata.

A causa delle nevicate le squadre del comando provinciale dei vigili del fuoco hanno soccorso diversi automobilisti rimasti bloccati tra Giardinello, Termini Imerese, Collesano, Borgetto sulle strade statali e provinciali interne. Per le forti raffiche di vento in nottata sono caduti sulla strada due alberi e i vigili del fuoco sono intervenuti per liberare le carreggiate a Sciara e sulla SS 113 tra Bagheria e Porticello.

È emergenza neve anche in provincia di Catania, dove da questa notte le squadre del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco sono impegnate per intervenire su buona parte del territorio a causa di situazioni critiche e di pericolo causate dalle nevicate e dalle temperature particolarmente rigide delle ultime 24 ore. Dalla serata di ieri a oggi sono stati portati a termine oltre 30 interventi di soccorso per automobilisti in difficoltà, o finiti fuori strada dopo aver perso il controllo del proprio veicolo, o coinvolti in incidenti stradali a causa del manto stradale ghiacciato o ricoperto di neve. In nottata sono state soccorse anche persone che non riuscivano a uscire dalla propria abitazione a causa della neve.

Il territorio della provincia più colpito risulta essere quello di Calatabiano, Linguaglossa, Zafferana, Santa Venerina, Acireale, Mascali, Piedimonte Etneo, San Pietro Clarenza, Ragalna, Biancavilla, Santa Maria di Licodia.

In corso ad Adrano un intervento della squadra del locale distaccamento dei Vigili del fuoco per un incidente stradale autonomo di un autorticolato che trasportava una gru e che si è ribaltato in via Solicchiata, in corrispondenza dell’imbocco della SS121 in direzione Catania. In mattinata e’ stato attivato anche il Centro di Coordinamento dei Soccorsi in Prefettura.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Magistratura e politica

Dal blog "Segreti e non misteri", Alberto Di Pisa riflette sul difficile rapporto fra magistratura e politica, in uno sistema di diritto come quello italiano.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.