Emergenza nubifragio a Palermo: l'acqua dentro le case a Partanna Mondello | FOTO-VIDEO :ilSicilia.it
Palermo

Cittadini intrappolati

Emergenza nubifragio a Palermo: l’acqua dentro le case a Partanna Mondello | FOTO-VIDEO

di
24 Agosto 2018
Foto Fb Ottavio Zacco
Foto Fb Antony Garofalo
Foto Fb Antony Garofalo
Foto Fb Antony Garofalo
Foto Fb Antony Garofalo
Foto Fb Ottavio Zacco
Foto Fb Ottavio Zacco
Foto Fb Ottavio Zacco
Foto Fb Ottavio Zacco
Foto Fb Ottavio Zacco
Foto Fb Ottavio Zacco
SCORRI LE FOTO IN ALTO

Sono immagini di paura e grande preoccupazione quelle che arrivano da Partanna Mondello (PALERMO). Il nubifragio che ha colpito in serata la città ha messo letteralmente KO il quartiere. L’acqua, caduta copiosa in poche ore, ha invaso perfino le abitazioni, rimaste allagate.

La situazione appare drammatica per i residenti, intrappolati tra acqua, fango e reflui fuoriusciti dai tombini. In basso i video pubblicati su Facebook dal consigliere Ottavio Zacco: «Le dirette le ho fatte perché voglio che tutta la città e tutti i giornalisti sappiano i disagi che vivono queste persone che hanno il diritto di non essere lasciati soli e che hanno il diritto ad avere pagati i danni subíti, e parallelamente è importante che si lavori seriamente per trovare soluzioni definitive», scrive sul suo profilo social.

Numerose le richieste di intervento ai Vigili del Fuoco. Si è addirittura reso necessario l’utilizzo dei mezzi anfibi, come si può notare dalla foto in basso:

Gli intensi rovesci temporaleschi delle ultime ore hanno fatto riemergere gli annosi problemi (mai risolti) agli impianti fognari, inadeguati per sopportare una mole così grossa di acqua piovana.

Da tempo l’Amministrazione comunale viene sollecitata circa l’impiego dei fondi Cipe (delibera n. 60/2012) rimasti oggi in gran parte non spesi.

Disagi per gli automobilisti che erano in viaggio: dall’uscita di Partinico a Isola delle Femmine, a causa della pioggia intensa, la visibilità si è ridotta particolarmente. Traffico in tilt da Carini a dopo le gallerie, all’altezza di Isola delle Femmine: soprattutto in direzione Mazara del Vallo dove si sono formate lunghe code. Necessario l’intervento dei vigili del fuoco che con le pompe idrovore hanno cercando di rendere percorribile il tratto di autostrada. La pioggia ha messo in ginocchio anche via dell’Olimpo, dove numerose auto sono state costrette a fermarsi per il livello troppo alto dell’acqua. Automobilisti bloccati anche nel parcheggio del centro commerciale Conca d’Oro.

 

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Se sei donna

di Mila Spicola

Una via per Franca Florio

La vita di Franca Florio, fatta di discese ardite e dure risalite è una grande storia, la fortuna, la sfortuna, la ricchezza, la povertà, la felicità, il dolore, si mischiano in quello che è un romanzo più romanzo di ogni pagina immaginata.

Blog

di Renzo Botindari

Avessimo almeno cercato un cambiamento

L’olio galleggia sull’acqua, ma poi strapazzare il contenitore, spargere in goccioline questo liquido più leggero dell’acqua, ma appena terminato lo stress le varie goccioline convergono nel centro riunificandosi e creando una unica chiazza galleggiante.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.