Emergenza rifiuti a Palermo, la Rap annuncia ripresa della raccolta :ilSicilia.it
Palermo

AUSPICATA COLLABORAZIONE DALL'ASSESSORATO REGIONALE

Emergenza rifiuti a Palermo, la Rap annuncia ripresa della raccolta

di
2 Dicembre 2020

La RAP informa la cittadinanza di Palermo che è ripreso a pieno regime l’attività di raccolta dei rifiuti urbani abbandonati nel territorio cittadino.

La mancata individuazione da parte della Regione Siciliana  di impianti di trattamento cui conferire i rifiuti urbani prodotti dalla Città di Palermo – scrive Rap in una nota – ha provocato la crisi ambientale che stiamo vivendo in questo momento“.

Giuseppe Norata RAP
Giuseppe Norata

La ripresa della raccolta – sottolinea il presidente Giuseppe Norataè il risultato di una riunione tecnica che si è svolta in questi giorni con il Sindaco di Palermo, il Vice-Sindaco e l’Assessore Marino. Dall’azione sinergica dell’Amministrazione comunale e RAP è emersa la necessità di tutelare la salute pubblica incrementando il servizio di raccolta dei rifiuti i quali saranno, ancora una volta, depositati in modo straordinario e temporaneo nei piazzali dell’impianto di Bellolampo“.

Giuseppe Norata “auspica che da parte della Regione Siciliana ci sia la massima disponibilità, così come promesso dall’Assessore Pierobon nei giorni scorsi, per l’individuazione di impianti di trattamento idonei ad accogliere i rifiuti prodotti dalla Città di Palermo La RAP, ancora una volta per senso di responsabilità, sta andando incontro alle richieste avanzate dal Sindaco di Palermo poiché il deposito temporaneo e straordinario dei rifiuti nei piazzali di Bellolampo è certamente più idoneo che tenere gli stessi sulla pubblica via, soprattutto quando viene messa a repentaglio l’igiene e la salute pubblica dei cittadini“.

L’opera portata avanti negli ultimi due giorni ha consentito di recuperare circa 400 tonnellate di rifiuti delle circa 2500 tonnellate già abbandonate nei giorni precedenti.

Pensiamo – sottolinea il dg di Rap Li Causiche nella giornata odierna oltre alla raccolta ordinaria di circa 900 tonnellate potremmo recuperare altre 300 tonnellate di rifiuti. Nei prossimi giorni si provvederà a pulire i quartieri con maggiori criticità quali Sperone/Brancaccio, Bonagia, Falsomiele, zona Viale Michelangelo, Marinella, Zen,  una postazione di via Brunelleschi, Bretella Regione Siciliana altezza Leroy Marlin,  tre punti nel quartiere Oreto Vecchia, Zona Corso Pisani , Cappuccini, Pindemonte, Albergheria, Noce/ Zisa  (da definire via Zisa, via Eugenio L’Emiro, via Edrisi, via Mosca), Quartiere Montepellegrino( Sadat Rabin, Cimbali, Jung). Nella giornata odierna è previsto il seguente programma di raccolta rifiuti: area ZEN fino a fine settimana, Linea via Castellana, Passo Di Rigano, Linea Leroy Marlin ( Bretella laterale Regione Siciliana direzione TP Palermo), Via Roentgen, Zona Pietra Tagliata, Zona Noce, Quartiere Villatasca, Zona Sperone/ Bonagia/ Brancaccio e zona Via Galletti“.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Alpha Tauri
di Redazione

Dalle 700 bare ai Rotoli alla vita eterna!

Il progetto del cimitero da realizzare a Ciaculli risale al 2007, ben 13 anni or sono. Nel 2012 viene inserito nel piano triennale delle opere pubbliche del comune di Palermo, ma senza un euro di finanziamento
Politica
di Elio Sanfilippo

La politica, la storia e l’entusiasmo di zio Emanuele

Ci sarà tempo per ricordare la figura di Emanuele Macaluso, il suo impegno politico per liberare dal bisogno e dalla sofferenza la gente più povera e indifesa, migliorare le condizioni di vita dei lavoratori, tutelando diritti e dignità

In ricordo del Gattopardo: un romanzo che ci aiutò a capire la Sicilia e i siciliani

L’11 novembre 1958, usciva per i tipi della casa editrice Feltrinelli, Il Gattopardo, capolavoro e unico romanzo di Giuseppe Tomasi principe di Lampedusa. Il successo editoriale, in parte inaspettato, fu eccezionale, le edizioni si susseguirono una dopo l’altra con un ritmo che si riscontra in pochissimi casi per quanto riguarda il nostro panorama editoriale
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin