Emergenza rifiuti a Palermo, M5s: "L'assessore Catania non ci ha convinti, preoccupati per la situazione" :ilSicilia.it
Palermo

I GRILLINI CONTRO L'ASSESSORE

Emergenza rifiuti a Palermo, M5s: “L’assessore Catania non ci ha convinti, preoccupati per la situazione”

di
13 Settembre 2019

L’assessore Giusto Catania non ci ha convinto e restano tante le preoccupazioni per il futuro della società di igiene ambientale RAP e quindi le perplessità sul servizio reso ai cittadini“, a dirlo il gruppo consiliare del M5s a Palermo a seguito della seduta a Sala delle Lapidi dove ha partecipato tra gli altri anche l’assessore Giusto Catania.

Proprio nei giorni scorsi l’assessore comunale aveva tentato di far avvicinare alla maggioranza del sindaco di Palermo il M5s che però ha preso le distanze dall’invito scrivendo “Nel ringraziare l’assessore Giusto Catania per l’apertura a noi rivolta, ribadiamo che il MoVimento 5 Stelle è e resterà all’opposizione in Consiglio comunale“, hanno risposto i grillini in quella circostanza.

Ancora una volta prendono le distanze dalle parole dell’assessore, questa volta sulla questione Rap ed emergenza rifiuti a Palermo

L’Amministrazione incentivi con sgravi economici concreti i privati e le aziende che differenziano correttamente i rifiuti. Attiviamo a livello comunale una campagna pubblicitaria di sensibilizzazione che non lasci dubbi sui tempi e sulle modalità di conferimento dei rifiuti, compreso il servizio di raccolta gratuito di quelli ingombranti“, aggiungono.

Non possiamo più permetterci di non differenziare! Ognuno di noi oggi è chiamato a dare il proprio contributo per rendere finalmente Palermo una città pulita. Da parte nostra come Gruppo M5S ribadiamo la totale disponibilità a discutere e approvare il Regolamento sui Rifiuti a Sala delle Lapidi con i tanti emendamenti, frutto del lavoro delle Commissioni consiliari cui ha contribuito attivamente il MoVimento 5 Stelle“, concludono Concetta Amella, Viviana Lo Monaco e Antonino Randazzo.

 

LEGGI ANCHE:

Mentre Palermo affonda nei rifiuti e si estendono le strisce blu, Catania ci prova coi 5 Stelle

© Riproduzione Riservata
Tag:
Blog
di Renzo Botindari

Se non mi mancate per nulla ci sarà un motivo?

Siamo partiti dal “fratelli d’Italia” cantato in coro alle ore 18.00 dai nostri balconi, per giungere oggi al vaffa al vicino di casa non appena si affaccia nel balcone accanto al vostro
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Buona Pasqua

L’Augurio che sicuramente in cuor loro i siciliani si fanno, in occasione di queste festività, è che questa sia l’ultima Pasqua da reclusi e che la prossima si potrà finalmente passeggiare liberamente, ritrovando il gusto dello stare insieme, di rafforzare sentimenti di amicizia, di socialità e di solidarietà
Alpha Tauri
di Manlio Orobello

“Il Paradiso perduto“

Scendeva il crepuscolo mentre l’aereo si accingeva ad atterrare a Punta Raisi. La costa fra Carini e Capo Rama appariva già punteggiata dalle luci dei paesi e delle innumerevoli abitazioni che la costellano e che si riflettevano sempre di più nella cerchia dei monti, man mano che la luce del sole tendeva a scomparire.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin