Emergenza rifiuti a Palermo, Sabrina Figuccia: "Andrò in visita ispettiva a Bellolampo" :ilSicilia.it
Palermo

martedì 13

Emergenza rifiuti a Palermo, Sabrina Figuccia: “Andrò in visita ispettiva a Bellolampo”

12 Agosto 2019

Mentre l’ennesima ed infinita emergenza rifiuti caratterizzerà il Ferragosto dei palermitani e dei turisti, mentre la Rap è costretta a spendere milioni di euro (che non ha) per trasportare l’immondizia in altre discariche siciliane, cosa sta succedendo a Bellolampo, dove si stanno accatastando tonnellate di rifiuti davanti l’impianto Tmb? Per verificare personalmente la situazione, martedì 13, alle ore 11 andrò in visita ispettiva presso la discarica“.

A dichiararlo è Sabrina Figuccia, consigliere comunale di Palermo dell’Udc, che prosegue: “Mentre sindaco, assessori e consiglieri comunali volano verso atolli e paradisi turistici, i palermitani rimasti in città ancora una volta sono costretti a pagare due volte le incapacità dell’amministrazione Orlando: in primis, convivendo con le montagne di rifiuti ad ogni angolo di strada, poi pagando con nuove tasse i milioni di euro che saranno spesi per il trasporto dei rifiuti”.

Perché si è arrivati a questo punto? Si poteva evitare tutto ciò? Domani a Bellolampo cercheremo di trovare le risposte a quest’ennesima vergogna palermitana“, conclude Sabrina Figuccia.

Rispondendo alla nota del presidente della Rap, Giuseppe Norata, Sabrina Figuccia afferma “Ritenendo assolutamente inderogabili le motivazioni che mi inducono a svolgere la visita ispettiva già comunicata per domani 13 agosto ho già chiesto formalmente al Presidente Norata di predisporre tutte le condizioni affinché si possa svolgere, senza alcuna complicazione, la visita annunciata“.

Sono sicura della sua collaborazione e di quella di tutta l’azienda, che non avrà alcun problema, viste le normali turnazioni a cui è naturalmente sottoposto tutto il personale in grado di fornire le dovute e complete informazioni durante la visita e per gli accessi alle diverse aree. I palermitani, che non si possono permettere il lusso di andare in ferie, hanno il diritto di sapere“, conclude il consigliere comunale.

La nota della Rap

L’amministratore unico di Rap, Giuseppe Norata, interviene con una nota “in merito alla annunciata visita ispettiva da parte del consigliere comunale di Palermo, Sabrina Figuccia, programmata per domani, alle 11, presso la discarica di Bellolampo“, sottolineando di essere “ben disponibile a farla ma appare opportuno concordare con lo scrivente una nuova data poichè nè il sottoscritto nè il dirigente tecnico sono al momento disponibili per impegni precedentemente assunti”.

“Sarei disponibile personalmente ad accompagnare il consigliere anche il 15 agosto – dichiara Norata – con la presenza anche di un responsabile tecnico per fornire le dovute e complete informazioni durante la visita e per gli accessi alle diverse aree“.

 

Tag:
Blog
di Renzo Botindari

“Loro non Cambiano”

Quello che ancora oggi mi sconvolge guardando la pubblica amministrazione (la cosa pubblica in genere) è l’incapacità di fare pulizia e giustizia, eppure la cosa pubblica siamo noi.
Wanted
di Ludovico Gippetto

La Fontana di Ventimiglia… va a ruba!

A Ventimiglia di Sicilia, un piccolo comune della provincia di Palermo che conta 2.200 abitanti, in una notte del 1983 nessuno si è accorto di strani movimenti attorno ad una fontana...
LiberiNobili
di Laura Valenti

Arrabbiarsi non è un male

La rabbia fa bene quando dà la motivazione, la spinta vitale verso l’evoluzione, altrimenti diventa espressione di una tragica considerazione di se stessi sia da parte dell’individuo sia da parte dell’interlocutore.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”.