Emergenza torrente Mela, Legambiente scrive al Ministero :ilSicilia.it

La nota dell'associazione

Emergenza torrente Mela, Legambiente scrive al Ministero

di
27 Gennaio 2020

Legambiente Sicilia lancia ancora una volta l’allarme sui rischi ambientali e sanitari lungo il corso del torrente Mela. L’associazione ambientalista scrive al Ministro dell’Ambiente per chiedere un intervento immediato. “Le ultime cronache, come noto, hanno acceso nuovamente i riflettori inizialmente sulla vergognosa scoperta  della enorme discarica a cielo aperto  sul litorale di ponente nel Comune di Milazzo – si legge nella nota di Legambiente -, ed a seguire si è posta nuovamente attenzione alle condizioni disastrose che da decenni interessano tutto il corso del torrente Mela, in  provincia di Messina”.

“Come più volte denunciato da Legambiente – prosegue la nota -, con i circoli del Tirreno e Longano, nonostante i divieti e le chiusure dei varchi operate dalle autorità, il torrente Mela è stato sempre e continua ad essere tutt’oggi una gigantesca, pericolosa e lunghissima discarica abusiva e rappresenta una delle più gravi emergenze ambientali e sanitarie siciliane; una vastissima area trasformata in discarica permanente di materiale di ogni genere, rifiuti speciali anche pericolosi che regolarmente vengono dati alle fiamme determinando enormi pericoli per l’ambiente e la salute delle persone”.

“Legambiente – annuncia l’associazione – ha inviato l’ennesima segnalazione, firmata dai presidenti nazionale, regionale e dei circoli del Tirreno e del Longano, al Ministro dell’Ambiente, all’Assessore regionale al Territorio, al sindaco ed al Prefetto di Messina. Nella segnalazione Legambiente chiede l’immediata chiusura di tutti i varchi di accesso all’area torrentizia, nonché alle aree immediatamente limitrofe alla stessa, e contestuale urgente apposizione di videocamere a fotocellula con registrazione all’altezza dei suddetti varchi; di valutare le condizioni e i presupposti per dichiarare l’emergenza ambientale e sanitaria su tutta l’area interessata e adottare ogni provvedimento conseguente che si ritenga opportuno per la salvaguardia e il ripristino della salubrità dei luoghi e per la tutela della salute dei cittadini”.

© Riproduzione Riservata
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

“Teoremi, Postulati e Dogmi”

Oggi il capo non vuole più esser messo in discussione. Una mente matematica come la mia nella sua vita si è nutrita di teoremi i quali partendo da condizioni iniziali arbitrariamente stabilite, giungono a conclusioni, dandone una dimostrazione.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.