Energie rinnovabili, monito di Pierobon: "Meno slogan all'Ars" | Video interviste | ilSicilia.it :ilSicilia.it
Palermo

Riunione della commissione Attività produttive

Energie rinnovabili, monito di Pierobon: “Meno slogan all’Ars” | Video interviste

di
26 Marzo 2019

Guarda la video intervista in alto

L’Ars si sensibilizzi con meno slogan“. L’assessore regionale all’Energia e ai Rifiuti Alberto Pierobon ‘tira le orecchie’ agli inquilini di Palazzo dei Normanni sul tema delle energie rinnovabili in occasione della riunione della commissione Attività produttive che si è svolta nella Sala Lanza dell’Orto Botanico.

Si è parlato, in particolare, di agricoltura e di utilizzo delle energie rinnovabili in questo settore produttivo. “Bisogna aiutare il comparto agricolo che sta soffrendo moltissimo in termini di costi – ha affermato Pierobon –, e quindi intervenire per abbassare i costi, oppure allo scopo di aumentare i ricavi, naturalmente senza incidere sull’aspetto primario che è quello della produzione agricola, ma supportando, appunto, questi costi energetici: un’operazione che va fatta in tempi brevi“, ha detto Pierobon.

Tra le priorità del Piano energetico regionale, l’incentivazione dell’uso delle energie rinnovabili in agricoltura tramite il riuso di aree dismesse, desertificate e confiscate: “Un aspetto che abbiamo sottolineato e sul quale voglio che ci sia assolutamente maggiore interesse – ha puntualizzato l’assessore – Per questo abbiamo chiamato degli esperti disancorati dal pensiero unico, con idee tra loro anche contrastanti“.

Sulle modalità di utilizzo delle aree per l’incentivazione dell’uso delle energie rinnovabili è intervenuto il direttore scientifico del Kyoto Club, Giovanni Silvestrini: “Oggi l’Italia e la Sicilia hanno l’obiettivo di raggiungere un approvvigionamento di elettricità tra il 55 e il 60% da fonti rinnovabili. Il tema è riuscire a fare il più possibile su coperture di edifici, con nuove regole che sono in discussione, consentire ai condomini di utilizzare l’energia del fotovoltaico, cosa che ancora non è possibile. Poi occorre riuscire a raggiungere questi ambiziosi obiettivi anche in campo aperto – ha affermato Silvestrini –, magari pensando alla sperimentazione dell’agrofotovoltico: consentire nello stesso terreno la produzione e la presenza dei campi fotovoltaici. Così i eviterebbe, per esempio, l’abbandono delle campagne“.

Guarda la video intervista in basso

© Riproduzione Riservata
Tag:

La GiombOpinione

di Il Giomba

VaffanCovid

A te che vuoi toglierci tutte le speranze ed i progetti sul futuro, a te che pretendi di non darci nessuna tregua, un sincero ed accorato... VaffanCovid!

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Anno nuovo, tante novità in arrivo

Con l'arrivo del 2022, le varie piattaforme streaming hanno annunciato molte novità  che riguardano sia nuove stagioni di serie già andate in onda, sia diverse interessanti nuove serie.

Agenda

di Renzo Botindari

Memento di una Persona Perbene

Mentre tutti oggi onorano la rimembranza di questi personaggi, io amareggiato penso a quelle che saranno state le loro ultime ore di vita, delusi, traditi e chiusi in sé stessi nell’attesa che qualcosa di brutto potesse accadergli.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Una politica con troppi Capi e pochi Leader

Sono giorni frenetici per la politica nazionale e siciliana. Iniziano assemblee, vertici e riunioni dei partiti per discutere le migliori strategie, per non perdere posizioni e leadership nelle varie coalizioni. Ma tutto ciò serve veramente a qualcosa?

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin