Ente Parco delle Madonie crea rifugio e ricovero sicuro per gli amici a quattro zampe :ilSicilia.it
Palermo

firmato l'accordo col Canile comprensoriale di Isnello

Ente Parco delle Madonie crea rifugio e ricovero sicuro per gli amici a quattro zampe

di
7 Giugno 2021

Accordo tra l’Ente Parco delle Madonie ed il Canile comprensoriale di Isnello per la custodia degli amici a quattro zampe abbandonati.

Con soddisfazione – afferma il presidente Angelo Merlino – comunico che  abbiamo raggiunto l’accordo definitivo con il gestore  per avere una tariffa giornaliera unica di 3,50 € per i servizi resi  ai comuni ricadenti all’interno del Parco”.

Il presidente Merlino ha  fatto sue le preoccupazioni di associazioni e cittadini attenti al  problema del randagismo e del triste fenomeno dell’abbandono dei cani.  “Mi erano giunte – continua il presidente Merlino – richieste e appelli da parte di diverse associazioni ricadenti nel territorio ed  avevo preso l’impegno di trovare una soluzione definitiva. Abbiamo in  questi mesi presentato una proposta al gestore che ha accettato. Per  questo motivo mi corre l’obbligo di ringraziarlo per la disponibilità  dimostrata”.

Il Canile, rifugio sanitario, è stato realizzato dall’Ente Parco delle Madonie con un finanziamento dall’Arta nel 2003, con la formula del Canile comprensoriale, ed è sita in C.da “Terra dei Poveri” nel  Comune di Isnello (PA).

“A volte – spiegano – si cede all’entusiasmo di un momento, oppure si decide di fare un dono speciale per il compleanno o una festività, ed ecco arrivare in casa un animale.  Presto, però, ci si rende conto che oltre a dare tantissimo, quel  piccolo essere chiede attenzioni, cure, tempo. Allora può accadere che, con la stessa facilità con cui è stato accolto, il cane venga messo alla porta e abbandonato”.

L’Ente Parco delle Madonie ha voluto così dare un contributo concreto  per trovare un rifugio sicuro a questi amici a quattro zampe  realizzando una struttura d’eccellenza strutturata in: rifugio  sanitario, con area sanitaria concepita per assolvere le esigenze di  tutela sanitaria degli operatori e per fornire ogni cura e idonea  terapia veterinaria prescritta nell’interesse degli animali ospitati,  nonché per poter fronteggiare interventi di sterilizzazione, di primo soccorso e di urgenza, il canile, che si sviluppa all’interno di un appezzamento di terreno di circa 16.063 mq e il rifugio per il  ricovero è la parte destinata al ricovero degli animali provenienti  dal rifugio sanitario con box che al bisogno possono assumere caratteristiche sanitarie o di isolamento.

Tutti i cani potranno essere adottati, contattando il Rifugio sanitario di Isnello durante le ore di ricevimento, dalle 11,00 alle  13,00,  tutti i giorni della settimana escluso sabato e in altri orari  previo appuntamento. Durante tali orari si potranno sviluppare anche  attività di educazione e rieducazione, di addestramento, di pet-  therapy, ecc.

Clicca qui per avere maggiori informazioni 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Anno nuovo, tante novità in arrivo

Con l'arrivo del 2022, le varie piattaforme streaming hanno annunciato molte novità  che riguardano sia nuove stagioni di serie già andate in onda, sia diverse interessanti nuove serie.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Una politica con troppi Capi e pochi Leader

Sono giorni frenetici per la politica nazionale e siciliana. Iniziano assemblee, vertici e riunioni dei partiti per discutere le migliori strategie, per non perdere posizioni e leadership nelle varie coalizioni. Ma tutto ciò serve veramente a qualcosa?

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin