"Entro fine luglio riapre tutta la via Emerico Amari", la promessa di Orlando e Arcuri :ilSicilia.it
Palermo

Asfaltati 20 metri di strada, accelerano finalmente i lavori della Tecnis

“Entro fine luglio riapre tutta la via Emerico Amari”, la promessa di Orlando e Arcuri

di
4 Maggio 2017
Via Emerico Amari (foto F. Raffa)
Via Emerico Amari (foto F. Raffa)

Restituita alla fruibilità pedonale una porzione di via Emerico Amari, tra i civici 57/b e 60/a e via Principe di Scordia, dopo il completamento in questo tratto di strada delle opere per la realizzazione dei lavori di chiusura dell’Anello ferroviario. Ne avevamo dato notizia nei giorni scorsi, anche se si sottolineava come il tratto “liberato” da ruspe e transenne fosso uno spazio di soli 20 metri.

È comunque soddisfatta l’Amministrazione comunale: “È un altro risultato concreto dell’impegno dell’Amministrazione – dichiarano il sindaco Leoluca Orlando ed il vicesindaco ed assessore alla Riqualificazione Urbana, Emilio Arcuri per limitare i disagi legati alla realizzazione di opere strutturali fondamentali per la città come quelle dell’Anello ferroviario. A questo seguirà entro la fine di luglio la restituzione di tutta la via Emerico Amari fino a via Francesco Crispi”.

 

Una previsione forse un po’ azzardata, visto l’andamento lento del cantiere affidato alla catanese Tecnis, recentemente “liberata” dal vincolo dell’amministrazione giudiziaria. Nella strada verso il Porto, all’incrocio con via Francesco Crispi, l’impresa sta avendo notevoli difficoltà con la trivella, che non riesce a perforare la roccia sottostante. I pezzi della trivella si sono rotti più volte, tanto da sembrare inverosimile il rispetto del cronoprogramma.

La liberazione di questo primo tratto di via Emerico Amari segue, nel tempo, la restituzione di altre Aree urbane dove non sono stati ancora effettuati lavori, come piazza Politeama e viale Campania“Un altro importante risultato dell’impegno dell’Amministrazione Comunale – si legge in una nota di Palazzo delle Aquile – è quello dello spostamento della discenderia dei camion dalla via La Masa all’Area portuale. Nei prossimi 15 giorni dovrebbero riprendere l’avvio i lavori di viale Lazio. Nell’Area di via Emerico Amari, oggi restituita alla città, verrà nei prossimi giorni ripristinato il verde con la piantumazione delle Jacarande.

 

Nel frattempo, nei giorni scorsi, il Consiglio Comunale ha approvato il Regolamento per gli sgravi fiscali per tutte le attività commerciali prospettanti sulle strade chiuse per i lavori. “In una città come Palermo – sottolineano Orlando ed Arcuri – con ancora quei deficit strutturali che l’Amministrazione Comunale si è impegnata a risolvere, come per la realizzazione delle opere fognarie, così per gli interventi nel settore della mobilità i disagi inevitabili, sono anche il segno concreto del valore della sfida per il cambiamento”.
© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Anno nuovo, tante novità in arrivo

Con l'arrivo del 2022, le varie piattaforme streaming hanno annunciato molte novità  che riguardano sia nuove stagioni di serie già andate in onda, sia diverse interessanti nuove serie.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Una politica con troppi Capi e pochi Leader

Sono giorni frenetici per la politica nazionale e siciliana. Iniziano assemblee, vertici e riunioni dei partiti per discutere le migliori strategie, per non perdere posizioni e leadership nelle varie coalizioni. Ma tutto ciò serve veramente a qualcosa?

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin