Eraclea Minoa: disco verde ai lavori per salvare la spiaggia | FOTO :ilSicilia.it
Agrigento

In 30 anni la larghezza dell'arenile si è assottigliata di oltre 100 metri

Eraclea Minoa: disco verde ai lavori per salvare la spiaggia | FOTO

di
11 Giugno 2020
Spieggia eraclea minoa - Agrigento
Spieggia eraclea minoa - Agrigento
erosione costiera ad Eraclea Minoa, nell'agrigentino

Guarda la galleria fotografica in alto

Trent’anni fa la distanza dalla pineta alla battigia si misurava in almeno 100 metri. Oggi le maree hanno addirittura cancellato decine di metri della stessa area boschiva retrostante la duna. Quello di Eraclea Minoa rimane uno degli arenili più affascinanti della Sicilia ma gli interventi per salvarlo dall’erosione marina sono ormai improcrastinabili. 7

Il governo Musumeci ha finalmente ottenuto il via libera ai lavori per il definitivo recupero di questa splendida spiaggia a 37 chilometri da Agrigento. Il progetto ha infatti ottenuto il parere favorevole di compatibilità ambientale da parte della commissione Via/Vas dell’assessorato del Territorio e ambiente. Atto finale di una procedura autorizzativa assai complessa e articolata che ha richiesto diversi mesi di tempo. Il governo regionale aveva infatti deliberato di stanziare oltre 4 milioni di euro per l’intervento nel corso della riunione straordinaria della giunta tenutasi il 15 maggio 2018 nella Valle dei templi di Agrigento.

Per arginare l’avanzare dei flutti ai danni della costa – arretrata di molto dall’inizio degli anni  Duemila – e procedere al ripascimento del litorale devastato, verrà utilizzata la sabbia proveniente dal dragaggio del porto di Siculiana marina.

“Grazie a quest’opera – ha sottolineato il presidente della regione Nello Musumeci – potremo restituire alla fruizione pubblica, dopo anni di indifferenza, un tratto di spiaggia tra i più belli della nostra regione. E’ stata una lotta contro il tempo e irragionevoli lungaggini amministrative. Tutto quello che dovevamo decidere per salvare quel litorale lo abbiamo fatto due anni fa, il resto non e’ dipeso da noi, ma da tappe scandite dalle disposizioni vigenti”.

Plauso per il prossimo avvio di questi lavori, da parte della  commissione Ambiente dell’ Ars: “Un risultato ottenuto grazie al dialogo costante con il territorio”, ha sottolineato la presidente Giusi Savarino.

Più nel dettaglio, per contenere l’erosione della spiaggia di Eraclea Minoa – fenomeno che durante lo scorso inverno ha interessato altre porzioni di pineta e alcune attrezzature turistiche esistenti sulla spiaggia – verranno realizzati tre ‘pennelli’ frangiflutti costituiti da grandi massi. Il tratto costiero che con queste opere verrà  messo al riparo dalle mareggiate andrà da Capo Bianco (il promontorio sul quale si trovano le vestigia dell’antica colonia greca)  verso est, per circa 2 chilometri.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Alpha Tauri
di Manlio Orobello

Dalle 700 bare ai Rotoli alla vita eterna!

Il progetto del cimitero da realizzare a Ciaculli risale al 2007, ben 13 anni or sono. Nel 2012 viene inserito nel piano triennale delle opere pubbliche del comune di Palermo, ma senza un euro di finanziamento
Politica
di Elio Sanfilippo

La politica, la storia e l’entusiasmo di zio Emanuele

Ci sarà tempo per ricordare la figura di Emanuele Macaluso, il suo impegno politico per liberare dal bisogno e dalla sofferenza la gente più povera e indifesa, migliorare le condizioni di vita dei lavoratori, tutelando diritti e dignità

In ricordo del Gattopardo: un romanzo che ci aiutò a capire la Sicilia e i siciliani

L’11 novembre 1958, usciva per i tipi della casa editrice Feltrinelli, Il Gattopardo, capolavoro e unico romanzo di Giuseppe Tomasi principe di Lampedusa. Il successo editoriale, in parte inaspettato, fu eccezionale, le edizioni si susseguirono una dopo l’altra con un ritmo che si riscontra in pochissimi casi per quanto riguarda il nostro panorama editoriale
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin