Esposto in Procura per sequestrare il relitto di Ustica. L'associazione familiari: "Ancora depistaggi e menzogne :ilSicilia.it

IL FATTO

Esposto in Procura per sequestrare il relitto di Ustica. L’associazione familiari: “Ancora depistaggi e menzogne

di
25 Giugno 2022

Sequestrare il relitto di Ustica per sottoporlo a nuovi accertamenti tecnico-scientifici. Sarebbe questa, secondo quanto riporta l’edizione bolognese del Resto del Carlino, la richiesta avanzata con un esposto alla Procura di Bologna dalla presidente dell’associazione ‘Per la Verità su Ustica’ firmata da Flavio Bartolucci.

Gli accertamenti tecnici nella fase istruttoria e confermati in fase dibattimentale – si legge nell’esposto – hanno consentito di accertare che l’unica ipotesi tecnicamente sostenibile era quella dell’esplosione interna attribuibile a una bomba“. Da qui la richiesta di sequestro del relitto, che è stato ricomposto in un’installazione artistica di Christian Boltanski ed esposto al Museo della memoria di Ustica. L’associazione terrà oggi un convegno a Bologna, al quale parteciperanno l’ex ministro Carlo Giovanardi e altri esponenti che si sono occupati del caso.

Provocazioni, depistaggi e menzogne“. I familiari delle vittime, attraverso la presidente Daria Bonfietti, definisce così l’esposto presentato dall’associazione per la Verità su Ustica che oggi terrà un convegno a Bologna. “Si parla di sequestro – dice – senza sapere che il relitto del dc9 è al Comune di Bologna in affidamento giudiziario e quindi a disposizione sempre della magistratura, osservando anche che è la Procura della Repubblica di Roma che sta, come detto, indagando e quindi è referente di ogni possibile istanza. Poi si continua a parlare di documenti secretati e voglio informare che proprio in questi giorni sono stati depositati in libera consultazione all’archivio centrale dello Stato tutti quei documenti sui quali in questi anni si erano sviluppate pretestuose polemiche. La perizia sulla bomba che si continua a citare è una perizia rigettata, con dettagliate motivazioni, dagli stessi inquirenti che l’avevano commissionata per le loro indagini“.

Personalmente – prosegue Bonfietti – mi pare doveroso chiedere e ai militari, così convinti oggi della bomba perché di bomba non si è mai parlato nei tempi dovuti (ricordo che i vertici Aeronautica sono andati a processo per aver sostenuto il cedimento strutturale), e in generale, perché continuare a far riferimento a Cossiga quando da lui parte proprio la denuncia dell’abbattimento“.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Una estate ricca di novità

L'estate è da sempre una stagione in cui i palinsesti delle tv in chiaro sono pieni di repliche di film e programmi tv. Film come Lo squalo, Pretty woman e la saga della Principessa Sissi sono delle presenze quasi costanti nelle programmazioni estive di molte tv

Blog

di Renzo Botindari

Election Day! Che bella parola

Nessuno mette in discussione che la nostra classe politica sappia fare dialettica e litigare a difesa delle proprie posizioni, o sappia addirittura demonizzare l’avversario, ma alla fine della elezioni chi uscirà vincitore dovrà governare

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Primarie: un pasticcio alla siciliana

Nelle settimane scorse mentre dirigenti del PD siciliano si sbracciavano per spingere i propri iscritti e simpatizzanti a partecipare alle primarie e sostenere con il voto Caterina Chinnici, la candidata del partito, a Roma si consumava l’esperienza del governo Draghi.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro