Estate 2018: Palermo nella Top 10 delle destinazioni italiane preferite dai turisti stranieri :ilSicilia.it
Palermo

LA CLASSIFICA DEL PORTALE "MOMONDO"

Estate 2018: Palermo nella Top 10 delle destinazioni italiane preferite dai turisti stranieri

13 Luglio 2018

L’estate è ufficialmente iniziata e per molti sarà presto ora di vacanze. Il motore di ricerca viaggi momondo.it ha analizzato i propri dati per scoprire quali destinazioni del Bel Paese la faranno da padrone catalizzando l’interesse degli stranieri in villeggiatura in Italia, nell’eterna lotta tra le incantevoli destinazioni di mare e le più classiche città d’arte che costellano in gran numero lo Stivale.

Roma si conferma “regina d’Italia”, Sardegna e Campania le regioni preferite. Sebbene il podio delle mete italiane preferite quest’anno dagli stranieri veda protagoniste alcune delle città d’arte per eccellenza – con Roma, Venezia e Firenze a guidare la classifica – l’interesse dei viaggiatori per il Bel Paese appare particolarmente variegato e incorona Sardegna e Campania regioni preferite da visitare, entrambe con ben due mete nella top 10: rispettivamente Alghero e Cagliari (5° e 8°) e Napoli e Positano (7° e 9°), nonostante rispetto al 2017 tutte queste mete abbiano registrato un aumento dei prezzi medi di hotel.

Positano, quanto mi costi! Palermo è la più economica.

Positano rappresenta la scelta più costosa di questa speciale top 10 estiva, con una tariffa media a notte di ben 307 €, seguita da Alghero (169 €).

Al contrario, Palermo guadagna quest’anno lo scettro di città più economica in termini di soggiorno in hotel – con soli 66 € per notte, seguita da Rimini (69 €), Milano (93€) e Roma (99€). Decisamente una buona ragione in più per concedersi una vacanza tutta italiana, ideale sia per chi ama il mare e il relax, ma anche per chi vuole avvicinarsi alla storia e cultura del Bel Paese.

momondo, classifica mete turistiche

“L’Italia è una meta imperdibile per gli stranieri che mette d’accordo gli amanti di millenni di storia e cultura, del fascino e del glamour del Made in Italy, ma anche chi non resiste a provare una tradizione culinaria unica al mondo o ad immergersi in panorami e natura mozzafiato. Grazie alle nostre analisi di dati, ai consigli forniti dai nostri esperti di viaggio e agli strumenti e funzionalità presenti su momondo, ci auguriamo che i viaggiatori di tutto il mondo si trasformino in perfetti agenti di viaggio personali, di modo da trovare le soluzioni più convenienti e adatte alle singole esigenze per la loro prossima vacanza alla scoperta delle bellezze del Bel Paese,” commenta Clizia L’Abbate, Head of Markets per momondo.it.

La classifica nel dettaglio

Roma quest’anno svetta nella top 10, posizionandosi anche nel 2018 in cima alla classifica delle destinazioni estive preferite dagli stranieri che decidono trascorrere le vacanze in Italia. Il fascino della Città Eterna resta immutato rispetto all’anno scorso e sempre più stranieri decidono di regalarsi le famose “Vacanze Romane” tra storia, cultura, escursioni, eventi di ogni genere e non da ultimo, buona cucina.

In seconda posizione si conferma Venezia, grazie alla sua incantevole atmosfera e al suo patrimonio artistico e culturale unico. Famosa ai turisti stranieri soprattutto per i canali collegati dalle “mezze lune”, che contribuiscono ad incrementarne il fascino, Venezia è la meta perfetta per turisti esteti, appassionati di arte e cultura.

In terza e quarta posizione si posizionano rispettivamente Firenze e Milano, a posizioni invertite rispetto all’anno precedente. Milano scende di una posizione per lasciare spazio all’estate fiorentina, che, oltre ad offrire la possibilità ai turisti stranieri di immergersi nella storia dell’arte Italiana, propone anche una serie di eventi musicali imperdibili soprattutto per gli amanti del rock. Milano rimane la scelta immancabile soprattutto per i fashion addict che non vogliono rinunciare allo shopping e agli eventi mondani durante le proprie vacanze.

La classifica del 2018 prosegue poi con due new entry: Alghero e Palermo, destinazioni decisamente più adatte per chi desidera una vacanza capace di combinare arte e cultura con relax sulla spiaggia, tuffi nell’acqua cristallina e gastronomia sopraffina. Alghero cattura l’interesse dei turisti che potranno scoprirne l’eredità architettonica e culturale rara, fortemente influenzata dalla dominazione aragonese, e lasciarsi incantare da spiagge di sabbia bianchissima e acque turchesi, famose per la presenza di coralli rossi. Palermo invece entra finalmente nelle top 10 del 2018. “La città sicula – scrive momondo – custodisce un tesoro inestimabile di bellezze artistiche, come i suggestivi mosaici normanni della Chiesa della Martorana e il Teatro Massimo, uno dei teatri lirici con la migliore acustica al mondo. Inoltre, grazie alla sua multietnicità, Palermo rappresenta anche una meta imperdibile per gli amanti del cibo, che potranno assaporarne i profumi e gusti unici”.

teatromassimoIn settima posizione si posiziona la folcloristica Napoli, che gode di una grande fama tra i turisti stranieri: i suoi reperti storici provenienti da Pompei ed Ercolano, i percorsi della Napoli sotterranea e lo stupendo panorama sul golfo di Napoli influenzano di certo il grande afflusso di turisti, insieme alla sua gastronomia impareggiabile. Cresce del 31% rispetto all’anno scorso il numero di stranieri che non vede l’ora di arrivare in città e gustarsi una sfogliatella o un babà accompagnati dal tipico caffè napoletano.

In ottava posizione rimane stabile Cagliari, una città che deve il suo fascino alla particolare architettura, frutto di influenze fenicie, cartaginesi e romane. Oltre a custodire un ricco patrimonio artistico e culturale, la città sarda rappresenta anche una meta perfetta per gli amanti della natura, che potranno ammirare meravigliosi paesaggi costieri, spiagge e parchi naturali.

La perla della Costiera Amalfitana, Positano, si aggiudica quest’anno la nona posizione in classifica, con una crescita dell’affluenza di turisti stranieri pari al 9% rispetto all’anno scorso. Ad attirare i visitatori è il centro della città: un susseguirsi di boutique, botteghe e locali che si affacciano su vicoli e piazzette, rendendo l’atmosfera unica e incantata.

Chiude la classifica delle destinazioni Italiane più amate dagli dai viaggiatori di tutto il mondo per l’estate 2018 una new entry dalla Riviera Romagnola: Rimini.
Meta famosa per giovani in cerca di vacanze all’insegna del divertimento tra spiagge e discoteche all’aperto, questa città si rivela ideale anche alle famiglie con bambini, grazie ad attrazioni ed eventi adatti ad un ampio pubblico.

 

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Sembra facile?

"A volte sentire parlare la massa ti mette nelle condizioni di dover contare fino ad un milione per non esplodere in violente risposte davanti a palesi affermazioni ipocrite o davanti alle omissioni". Dal blog Epruno, di Renzo Botindari
LiberiNobili
di Laura Valenti

Caino e Abele

L’odio tra fratelli genera nei genitori un forte dispiacere. Si chiedono: “dove abbiamo sbagliato?”. Trovare il colpevole non serve a risolvere la questione. Provate a studiare una soluzione di compromesso e, se non trovate terreno fertile, considerate le ragioni divine di questo impasse.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.