"Estate Sicura", prove di carico su cavalcavia e viadotti: il programma in Sicilia :ilSicilia.it

sulle autostrade A18 e A20

“Estate Sicura”, prove di carico su cavalcavia e viadotti: il programma in Sicilia

di
11 Giugno 2021
Si avvia verso la conclusione il fitto programma di verifiche sulla sicurezza, avviato da Autostrade Siciliane, con prove di carico su tutti i ponti e viadotti delle autostrade A18 e A20.
I pesi disposti, utilizzando autoarticolati carichi di sabbia, possono superare anche i duemila quintali; sollecitazioni che vanno ben oltre i limiti previsti per la realizzazione delle strutture, di norma fissati a sessanta quintali. Fermo restando la bontà degli esiti riscontrati sinora da tecnici e docenti universitari, che anno escluso ogni possibilità di rischio crollo, nel frattempo è stato avviato sulle strutture anche il regolare programma annuale di lavori di manutenzione ordinaria.
Di seguito il calendario con le prossime e ultime 25 verifiche (delle 50 in totale programmate) sul comportamento strutturale posto sotto carichi di tipo statico e dinamico. Il cronoprogramma concentra tutte le prove in pochi giorni, ed esclusivamente nelle ore notturne, al fine di garantire la massima sicurezza a chi si trova in viaggio e favorire il flusso viario negli orari e nei giorni estivi più trafficati.
Sulla A20 Messina-Palermo:
  • dalle ore 23.00 di giorno 15, sino alle ore 02.00 del 16 giugno, viadotto San Michele, con l’istituzione dell’uscita obbligatoria allo svincolo di Boccetta, con rientro a quello di Rometta, per chi viaggia in direzione Palermo;
  • dalle ore 23.00 di giorno 15, sino alle ore 06.00 del 16 giugno, viadotto San Filippo, con l’istituzione dell’uscita obbligatoria allo svincolo di San Filippo, con rientro dallo stesso, per chi viaggia in direzione Palermo;
  • dalle ore 23.00 di giorno 16, sino alle ore 06.00 del 17 giugno, viadotto San Filippo, con l’istituzione dell’uscita obbligatoria allo svincolo di San Filippo, con rientro dallo stesso, per chi viaggia in direzione Catania;
  • dalle ore 23.00 di giorno 16, sino alle ore 02.00 del 17 giugno, viadotto Cardillo, con l’istituzione dell’uscita obbligatoria allo svincolo di Rometta, con rientro a quello di Giostra, per chi viaggia in direzione Messina;
  • dalle ore 23.00 di giorno 17, sino alle ore 06.00 del 18 giugno, viadotto Guglielmo, con l’istituzione dell’uscita obbligatoria allo svincolo di Tremestieri, con rientro a quello di San Filippo, per chi viaggia in direzione Palermo;
  • dalle ore 23.00 di giorno 18, sino alle ore 06.00 del 19 giugno, viadotto Guglielmo, con l’istituzione dell’uscita obbligatoria allo svincolo di San Filippo, con rientro a quello di Tremestieri, per chi viaggia in direzione Catania.
Sulla A18 Messina-Catania:
  • dalle ore 23.00 di giorno 21, sino alle ore 06.00 del 22 giugno, cavalcavia n°11, con la chiusura al traffico di entrambe le carreggiate e l’istituzione dell’uscita obbligatoria allo svincolo di Fiumefreddo, con rientro a quello di Giarre, per chi viaggia in direzione Catania e dell’uscita obbligatoria allo svincolo di Giarre, con rientro a quello di Fiumefreddo, per chi viaggia in direzione Messina;
  • dalle ore 23.00 di giorno 22, sino alle ore 02.30 del 23 giugno, cavalcavia n°4, con la chiusura al traffico di entrambe le carreggiate e l’istituzione dell’uscita obbligatoria allo svincolo di Taormina, con rientro a quello di Fiumefreddo, per chi viaggia in direzione Catania e dell’uscita obbligatoria allo svincolo di Fiumefreddo, con rientro a quello di Taormina, per chi viaggia in direzione Messina.
Sulla A20 Messina-Palermo:
  • dalle ore 09.00, sino alle ore 17.00 di giorno 22, viadotto Niceto e Torregrotta, con la chiusura al traffico della carreggiata di monte (in direzione Messina) tra i km. 32,686 e 30,970 e la conseguente istituzione del doppio senso di marcia sulla carreggiata opposta.
Sulla A18 Messina-Catania:
  • dalle ore 23.00 di giorno 24, sino alle ore 06.00 del 25 giugno, cavalcavia n°15, 16, 20 e 21, con la chiusura al traffico di entrambe le carreggiate e l’istituzione dell’uscita obbligatoria allo svincolo di Giarre, con rientro a quello di Acireale, per chi viaggia in direzione Catania e dell’uscita obbligatoria allo svincolo di Acireale, con rientro a quello di Giarre, per chi viaggia in direzione Messina;
  • dalle ore 23.00 di giorno 28, sino alle ore 06.00 del 29 giugno, cavalcavia n°27 e 28, con la chiusura al traffico di entrambe le carreggiate e l’istituzione dell’uscita obbligatoria allo svincolo di Acireale, con rientro a quello di San Gregorio, per chi viaggia in direzione Catania e dell’uscita obbligatoria allo svincolo di San Gregorio, con rientro a quello di Acireale, per chi viaggia in direzione Messina;
  • dalle ore 23.00 di giorno 29, sino alle ore 06.00 del 30 giugno, cavalcavia n°1, con la chiusura al traffico di entrambe le carreggiate e l’istituzione dell’uscita obbligatoria allo svincolo di Roccalumera, con rientro a quello di Taormina, per chi viaggia in direzione Catania e dell’uscita obbligatoria allo svincolo di Taormina, con rientro a quello di Roccalumera, per chi viaggia in direzione Messina.
Sulla A20 Messina-Palermo:
  • dalle ore 23.00 di giorno 29, sino alle ore 02.00 del 30 giugno, viadotto Corriolo, con l’istituzione dell’uscita obbligatoria allo svincolo di Barcellona, con rientro a quello di Milazzo, per chi viaggia in direzione Messina;
  • dalle ore 02.30, sino alle ore 05.30 di giorno 30 giugno, viadotto Corriolo, con l’istituzione dell’uscita obbligatoria allo svincolo di Milazzo, con rientro a quello di Barcellona, per chi viaggia in direzione Palermo;
  • dalle ore 23.00 di giorno 30 giugno, sino alle ore 02.00 del 1 giugno, viadotto Tonnarazza, con l’istituzione dell’uscita obbligatoria allo svincolo di Milazzo, con rientro a quello di Rometta, per chi viaggia in direzione Messina.
Sulla A18 Messina-Catania:
  • dalle ore 23.00 di giorno 30 giugno, sino alle ore 06.00 del 1 luglio, cavalcavia n° 22 e 23, con la chiusura al traffico di entrambe le carreggiate e l’istituzione dell’uscita obbligatoria allo svincolo di Acireale, con rientro a quello di Giarre, per chi viaggia in direzione Messina e dell’uscita obbligatoria allo svincolo di Giarre, con rientro a quello di San Gregorio, per chi viaggia in direzione Catania;
  • dalle ore 23.00 di giorno 1, sino alle ore 06.00 del 2 luglio, cavalcavia n° 25 e 26, con la chiusura al traffico di entrambe le carreggiate e l’istituzione dell’uscita obbligatoria allo svincolo di Acireale, con rientro a quello di San Gregorio, per chi viaggia in direzione Catania e dell’uscita obbligatoria allo svincolo di San Gregorio, con rientro a quello di Acireale, per chi viaggia in direzione Messina.
Sulla A20 Messina-Palermo:
  • dalle ore 23.00 di giorno 6, sino alle ore 04.00 del 7 luglio, viadotto Forno, con l’istituzione dell’uscita obbligatoria allo svincolo di Brolo, con rientro a quello di Rocca di Caprileone, per chi viaggia in direzione Palermo;
  • dalle ore 23.00 di giorno 7, sino alle ore 04.00 de 8 luglio, viadotto Forno, con l’istituzione dell’uscita obbligatoria allo svincolo di Rocca di Caprileone, con rientro a quello di Brolo, per chi viaggia in direzione Messina.
© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Serie Tv Medical Drama: Emozioni in corsia

Di serie tv Medical Drama ( serie tv ambientate in ospedale) ne sono state realizzate moltissime; soprattutto in questi ultimi anni, alcune  hanno riscosso un tale successo che i protagonisti sono diventati i medici o gli infermieri che tutti noi vorremmo incontrare

Blog

di Renzo Botindari

E se fosse colpa del “mal bianco”?

La nostra città è come una bella pianta ammalata e piena del “mal bianco”, un grosso parassita che tarpa qualunque fioritura e che non permette ai fiori di schiudersi.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin