Estorcevano denaro mettendo in scena un rapimento, arrestata coppia nel Messinese :ilSicilia.it
Messina

il fatto

Estorcevano denaro mettendo in scena un rapimento, arrestata coppia nel Messinese

di
22 Luglio 2020

Un uomo e una donna sono stati arrestati all’alba dai carabinieri di Santo Stefano di Camastra, nel Messinese, con l’accusa di istigazione al suicidio: avrebbero estorto denaro e cagionato la morte di un quarantanovenne, trovato impiccato lo scorso 15 febbraio in un appartamento abbandonato.

La misura cautelare ai domiciliari è stata decisa dal Gip di Patti Andrea la Spada, su richiesta dei pm Giorgia Orlando e Alice Parialo. I due arrestati sono Gabriel Acanticai, 26 anni, e la convivente Grazia Maria di Marco, 24 anni. Dall’analisi del contenuto del cellulare in uso alla vittima, è emerso che la coppia abbia manipolato la vittima, padrino del loro figlio ed emotivamente fragile, spogliandolo dei suoi averi.

L’uomo e i suoi familiari, un tempo benestanti, da circa un anno erano sopraffatti dai debiti, tanto da esser costretti a svendere diversi immobili, riducendosi in povertà assoluta. I due arrestati hanno raccontato alla vittima che la sorella di Acanticai, un passato legata sentimentalmente all’uomo e ignara di quanto accadeva, fosse stata rapita da un uomo che, per non farle del male, pretendeva continui pagamenti.

Nella prospettiva di “riscattare” la libertà della donna, in poco in poco meno di un anno il quarantanovenne ha sborsato oltre 150 mila euro che ha consegnato ai due “amici”. Del raggiro messo in atto dalla coppia, la donna, sorella di Acanticai, non sapeva nulla. La vittima non si rassegnava alla fine di quel rapporto e, nonostante l’avesse anche incontrata nel periodo in cui il ricatto andava avanti, l’uomo era stato convinto dai suoi aguzzini che la ragazza non parlava della sua situazione perché terrorizzata dal suo “rapitore. Enorme era la pressione psicologica e morale esercitata dalla coppia che era persino arrivata ad indurre la vittima, ormai sul lastrico, a commettere ogni genere di crimine, dal furto alla truffa, facendogli pensare persino alla rapina e all’omicidio.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Balzebù
di Balzebù

Cancelleri, ma la lista civica non garantisce l’elezione

Il Movimento 5 stelle è ormai un’accozzaglia di correnti. Da un lato Luigi Di Maio, da un altro lato Alessandro Di Battista, da un altro ancora Roberto Fico ed ancora-ancora Paola Taverna. Poi ci sono le sottocorrenti che a loro volta si suddividono in gruppi e sottogruppi. In questo frastagliato mosaico è molto difficile capire dove collocare i pentastellati siciliani, sia quelli eletti al parlamento nazionale che quelli eletti all’Ars.
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Giotto e i Messicani

Non chiedetevi “cosa potete fare per il vostro paese” ma solamente “A cu appartieni?”. Lo scoglio insulare dove si infrange quello che potrebbe essere il nostro "sogno americano".
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin