Estorsione, arrestato il primo dei non eletti del Movimento 5 Stelle ad Agrigento :ilSicilia.it
Agrigento

Bufera sui pentastellati

Estorsione, arrestato il primo dei non eletti del Movimento 5 Stelle ad Agrigento

di
14 Novembre 2017

Il primo dei non eletti alle scorse regionali del Movimento 5 Stelle nella provincia di Agrigento, oggi è stato arrestato con l’accusa di estorsione. Si tratta di Fabrizio La Gaipa, imprenditore di 42 anni.

La Gaipa è stato posto ai domiciliari.

L’uomo è titolare di un albergo ad Agrigento (l’hotel “Costazzurra Museum&Spa”) e stamattina è stato prelevato dagli agenti della Mobile con l’accusa di irregolarità sulle dichiarazioni al fisco. Secondo gli investigatori, a non convincere sarebbe la regolarità dei contratti di lavoro e la rispondenza fra gli emolumenti dichiarati e quelli effettivamente versati ai lavoratori.

Con oltre quattromila voti, lo scorso 5 novembre è arrivato terzo in lista dopo Matteo Mangiacavallo (uscente ed eletto con 14 mila voti) e Giovanni Di Caro (5.900 voti).

Secondo l’accusa, due dipendenti del suo albergo sarebbero stati da lui costretti a firmare buste paga false. Alla base del provvedimento restrittivo ci sarebbero riscontri che la procura agrigentina avrebbe trovato anche grazie all’ausilio degli stessi dipendenti dell’imprenditore.

Con Fabrizio La Gaipa, risulta indagato nella stessa inchiesta condotta dalla Procura di Agrigento anche il fratello Salvatore per il quale i magistrati hanno disposto il divieto di dimora in città.

Dopo qualche ora dall’arresto, il collegio dei probiviri del Movimento 5 stelle ha fatto sapere di aver provveduto a sospendere in via cautelativa l’imprenditore arrestato dal movimento.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

La Cosa Giusta

Il mio mondo è pieno di individui che hanno preso le scorciatoie e che con la loro scarsa morale minano alla base giornalmente i nostri principi essendo esempio di una classe vincente

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Fine del Referendum?

Il voto delle amministrative del 12 giugno, i suoi risultati, con l’esultanza dei vincitori e la delusione degli sconfitti con il carico di polemiche e di recriminazioni, ha messo in ombra fino alla sua rimozione

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.