Etna, Catania: per 48 ore vietate le due ruote e limite a 30 Km/h :ilSicilia.it
Catania

VISTA LA CENERE NELLE STRADE

Etna, Catania: per 48 ore vietate le due ruote e limite a 30 Km/h

di
2 Marzo 2021

A causa della caduta di cenere vulcanica dell’Etna il sindaco di Catania Salvo Pogliese per tutelare l’incolumità pubblica ha vietato con una ordinanza per le prossime 48 ore la circolazione di mezzi a due ruote (cicli e motocicli), imponendo la riduzione della velocità di percorrenza delle automobili e degli autocarri a 30 Km orari come limite massimo in tutte le strade del territorio comunale.

Il sindaco ha anche disposto che già in serata si avvii una nuova raccolta della cenere vulcanica e ai cittadini viene raccomandata la massima prudenza e di limitare gli spostamenti ai soli casi di effettiva necessità.

Il primo cittadino ha anche ordinato di depositare la sabbia vulcanica eliminata dagli spazi privati in contenitori di piccole dimensioni in prossimità dei cassonetti utilizzati normalmente per il conferimento dei rifiuti. Nelle zone della raccolta porta a porta è fatto obbligo di conferire la cenere in contenitori separati insieme alla frazione del vetro.

 

AGGIORNAMENTO ORE 19:00

L’interdizione ai mezzi a due ruote riguarda solamente i motocicli. Lo precisa in una nota l’ufficio stampa del Comune in merito all’ordinanza del sindaco Salvo Pogliese emessa a a tutela della pubblica incolumità a seguito alla caduta di cenere dell’Etna sulla città.

 

 

 

LEGGI ANCHE:

Etna in eruzione: “piove” cenere su Catania, aeroporto chiuso

© Riproduzione Riservata
Tag:
Blog
di Renzo Botindari

Se non mi mancate per nulla ci sarà un motivo?

Siamo partiti dal “fratelli d’Italia” cantato in coro alle ore 18.00 dai nostri balconi, per giungere oggi al vaffa al vicino di casa non appena si affaccia nel balcone accanto al vostro
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Buona Pasqua

L’Augurio che sicuramente in cuor loro i siciliani si fanno, in occasione di queste festività, è che questa sia l’ultima Pasqua da reclusi e che la prossima si potrà finalmente passeggiare liberamente, ritrovando il gusto dello stare insieme, di rafforzare sentimenti di amicizia, di socialità e di solidarietà
Alpha Tauri
di Manlio Orobello

“Il Paradiso perduto“

Scendeva il crepuscolo mentre l’aereo si accingeva ad atterrare a Punta Raisi. La costa fra Carini e Capo Rama appariva già punteggiata dalle luci dei paesi e delle innumerevoli abitazioni che la costellano e che si riflettevano sempre di più nella cerchia dei monti, man mano che la luce del sole tendeva a scomparire.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin